Sei giorni dopo la vittoria di Assen, Valentino Rossi si trova a dover risolvere il rebus del Sachsenring: 9° sul bagnato delle qualifiche, il pesarese è riuscito a balzare in sesta posizione nelle Fp3 asciutte, salvo poi non riuscire ad andare oltre la terza fila sulla griglia di partenza. A complicare la mattinata, un nuovo guaio tecnico sulla M1 che preferisce – quella con il nuovo telaio – salvo poi identificare il problema nella pomba della benzina, e riuscire a continuare la giornata in sella alla prima moto.

Come spesso accade in questa stagione, c’è molta differenza tra una pista e l’altra, per quanto riguarda feeling con la moto e di come lavorano le gomme – spiega Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport – Penso che sia un po’ la novità del campionato di quest’anno. Anche qui è successo e siamo un po’ in difficoltà.

Non siamo particolarmente competitivi in tutte le condizioni, ma specialmente sul bagnato perché sull’asciutto questa mattina sono andato abbastanza bene. Il mio passo non è niente di speciale però non sono neanche tanto lontano. Quello che non capiamo, sinceramente, è il bagnato, perché sul bagnato l’anno scorso eravamo molto competitivi e anche ad Assen con il telaio nuovo andavamo molto forte, e invece qui sul bagnato soffriamo molto e siamo più lenti sia delle Honda che delle Ducati.