in foto: Maverick Vinales / GettyImages

Dopo la difficile gara di Jerez che lo ha visto sesto al traguardo davanti al pubblico di casa, Maverick Vinales vorrà riprendersi lo scettro questo fine settimana al GP di Francia, sul circuito di Le Mans. Un po’ per rifarsi dello “zero” rimediato ad Austin e con cui ha interrotto la scia positiva di inizio stagione e un po’ per confermare che il problema che in Spagna lo ha tenuto lontano dalle prime posizioni è ormai un capitolo chiuso, dal momento che all’indomani del Gp, nei test di Jerez il ‘Top Gun’ catalano era tornato in pista con lo stesso setting utilizzato in gara ma girando mezzo secondo più veloce rispetto a domenica. Una prestazione che ha fatto ricadere i sospetti sulla variabile gomme e l’anteriore dura, accuratamente nominata dopo la gara. “Se le critichi, ti arriva un’email” aveva ammesso, dopo che la gomma incriminata era già in viaggio per la Francia dove verrà sottoposta ai controlli del caso.

In Francia per riprendersi la vetta del mondiale.

Ad ogni modo, Vinales sbarca in Francia con due punti di ritardo dal leader e compagno di squadra Valentino Rossi, e la determinazione di tornare davanti alle Honda su un tracciato favorevole alla Yamaha, trionfatrice delle ultime due edizioni con il suo predecessore e attuale pilota Ducati, Jorge Lorenzo. Sul circuito transalpino, Vinales vanta due vittorie nelle classi inferiori, la prima in 125cc nell’anno di debutto nel Motomondiale (2011) e una in Moto3, nel 2013. Lo scorso anno, invece, aveva chiuso terzo al traguardo in sella alla Suzuki, cogliendo il suo primo podio in top class.

L'ultimo Gran Premio disputato a Jerez è stato molto difficile per noi. Ora dobbiamo capire cos'è successo e cercare di migliorare per questo weekend, quando torneremo a correre al circuito di Le Mans per disputare il Gran Premio di Francia.

Lo spagnolo, dopo l'inizio show con due vittorie nelle prime due gare, è rimasto a secco nel GP della Americhe e in Spagna non è riuscito ad andare oltre il sesto posto: serve un cambio di rotta se si vogliono mantenere intatte le speranze iridate. L'obiettivo è tornare in testa al mondiale e per farlo dovrà battere il proprio compagno di squadra Valentino Rossi.

Fortunatamente nel corso dei test svolti il lunedì dopo la gara di Jerez abbiamo fatto un risultato completamente differente. Per noi è stato davvero un ottimo test. Per questo motivo arriviamo in Francia fiduciosi; Le Mans è una buona pista per noi, si adatta bene al mio stile di guida e possiamo davvero fare un ottimo lavoro.