in foto: Tony Cairoli in azione a Mantova – foto Fabrizio Carrubba

Un caldo torrido si sta abbattendo sul crossodromo “Città di Mantova” dove il mondiale è impegnato per il GP di Lombardia, seconda gara in terra italiana. Tony Cairoli è ovviamente l’idolo di casa, ma, a solo una settimana dalla brutta botta al polso sinistro rimediata in Inghilterra, l’otto volte Campione del Mondo preferisce non prendere rischi, giocando in difesa nella prima giornata, in attesa delle due manches di domani, che potrebbero vedere il sorpasso di Febvre, assente a Mantova, e la riapertura dei giochi in vista della corsa al titolo.

Le Honda dominano, Cairoli si difende.

Con un Cairoli guardingo lo spettacolo è affidato alle Honda di Bobryshev, Paulin ed ovviamente di Tim Gajser. Lo sloveno regala spettacolo sui salti di Mantova, ma non è il più veloce in pista. Davanti a lui, sia nella Time Practice, che nella manche di qualifica, c’è il russo Evgeny Bobryshev. Nella Qualifyng Race all’avvio è Nagl il più veloce, ma viene presto riassorbito prima dalla Honda numero 777, poi dalla tabella rossa numero 243. Nagl chiude al terzo posto, dietro ad un Gajser che pare tenere nascosto il jolly nella manica da giocare nelle due gare. Cairoli non rischia e guida di conserva, ed ottiene un modesto ottavo posto in qualifica, con la speranza di trovare quel qualcosa in più domani davanti ai sui tifosi, chiamati a raccolta sul circuito di Mantova.

Kiara Fontanesi vince Gara 1.

A Mantova scendono in pista anche le ragazze impegnate nel Mondiale WMX. In Gara 1 Kiara Fontanesi vince con ampio margine su Larissa Papenmeier. Livia Lancelot incappa in una caduta al secondo giro, nel tentativo di portarsi al comando. La francese riesce comunque a chiudere al terzo posto, mantenendo un vantaggio importante in campionato.

Kiara Fontanesi vincitrice di Gara 1 – foto Fabrizio Carrubbain foto: Kiara Fontanesi vincitrice di Gara 1 – foto Fabrizio Carrubba

Free e Time Practice: Cairoli senza rischi.

Parte sotto il segno della prudenza il week-end di Tony Cairoli sul crossodromo “Città di Mantova”. Nel primo turno in pista, le Free Practice, il più veloce è l’altra KTM di Glenn Coldenhoff, con un best lap di 1:50.514. La tabella rossa di Tim Gajser chiude il turno al secondo posto (+1.037) davanti alla Honda HRC di Gautier Paulin. Cairoli studia il tracciato nei primi giri e non prende rischi, guidando di conserva per risparmiare il polso infortunato in Gara 2 in Inghilterra. Sferra un giro d’attacco al quinto passaggio e si accontenta del 13esimo tempo finale a +3.472 da Coldenhoff. Nella Time Practice sono le Honda a dominare, con le ufficiali HRC di Evgeny Bobryshev e di Gautier Paulin precedono la CRF numero 243 di Tim Gajser. Cairoli non forza e chiude il turno in 15esima posizione, conservando le forze per la Qualyfing Race. Nella classe WMX Kiara Fontanesi si impone nelle Time Practice con il miglior crono a 2:03.040.