in foto: Trasferta in Argentina per i piloti MXGP – credito fotografico Youthstream

Solo 8 punti separano Antonio Cairoli dal suo diretto inseguitore. Non Romain Febvre, iridato nel 2015, e nemmeno Tim Gajser, Campione del Mondo in carica. Un po’ a sorpresa alle spalle di Cairoli c’è un gradito ritorno, che risponde al nome di Clement Desalle. Il belga in sella alla verde Kawasaki ha saputo tenere a bada sia lo sloveno che il francese nelle prime battute del campionato, riuscendo anche a salire sul podio delle difficilissima trasferta indonesiana, ridotta a solo Gara 1 a causa delle proibitive condizioni della pista, invasa letteralmente da una marea di fango. La corsa al nono titolo, per Cairoli, riprende da Neuquen, Patagonia, dove domenica il siciliano dovrà guardarsi le spalle e al contempo provare a dare il primo importante strappo alla classifica.

Cairoli in forma strepitosa.

Pur mancando il podio in Indonesia, Cairoli ha saputo ben difendersi nel fango. Ora arriva in Argentina conservando un piccolo margine di sicurezza, su di una pista sulla quale un anno fa aveva ben figurato. Il GP di Argentina si era chiuso per il pilota KTM con due secondi posti manches, alle spalle di Maximilian Nagl nella prima frazione e di Tim Gajser in Gara 2. La cabala in questo caso aiuta: nel 2015 Cairoli chiuse il GP al terzo posto, lo scorso anno al secondo, ora potrebbe essere la volta buona per conquistare anche l’Argentina con una bella vittoria su di una tra le piste favorite dall’otto volte Campione del Mondo.

Gajser e Febvre attardati.

La situazione non è preoccupante per Gajser, che paga un distacco di 12 punti da Cairoli. Il campionato è appena iniziato e sarà una stagione molto lunga che permetterà di vedere rimonte e scivoloni in classifica. Occorre però concentrarsi in queste prime delicate fasi, per evitare di vedere aumentare il gap in classifica. Un problema che Romain Febvre inizia a sentire, con un avvio non proprio all’altezza. Solo 3 punti rimediati in Indonesia hanno fatto in modo che il pilota Yamaha sia retrocesso in nona posizione in classifica, con la metà esatta dei punti di Cairoli, solo 34. Lo scorso anno Febvre partiva dai cancelletti argentini con la tabella rossa ben in evidenza sulla sua moto, conservando la leadership anche dopo le due gare.

Time table GP di Argentina.

Sono 4 le ore di fuso orario che ci separano da Villa La Angostura, la cittadina più vicina al bellissimo tracciato di 1.550 metri immerso tra boschi e laghi ai piedi delle Ande. Il programma di gare non subisce variazioni di orari, e pertanto, rispettando la differenza oraria, i cancelletti per la Qualifying si abbasseranno sabato alle 20:15 ore italiane. Le gare della domenica prenderanno il via alle 17:15 ed alle 20:10.