17:51

Nuova Golf GTD, emozioni alla guida di un diesel

Da 0 a 100 km/h in soli 7,5 secondi e velocità massima di 230 km/h: questa è la potenza che può esprimere un diesel.

Nuova Golf GTD, emozioni alla guida di un diesel.

[GUARDA ALTRE FOTO]

Come sottolinea il suo nome, Gran Turismo Diesel, la nuova Golf GTD non disattende le aspettative. Dinamica e sportiva, come è tipico delle gran turismo, questa nuova versione della gamma sottolinea l’economicità e la robustezza di un diesel senza rinunciare all’emozionalità di una guida decisamente più frizzante. In Italia questa versione è in vendita da pochi giorni ad un prezzo di partenza di 31.500 euro (per la versione GTD 2.0 TDI ) che diventano 33.400 se si sceglie il cambio automatico DSG.

Il motore diesel.  La Gran Turismo di Wolfsburg monta sotto al cofano un diesel capace di raggiungere 184 CV di potenza e 380 Nm di coppia massima, con un consumo nel ciclo combinato di soli 4,2 l/100 km a fronte di emissioni di CO2 di 109 g/km. Quest’auto dallo spiccato Dna sportivo e potente, rispetto al modello precedente, dispone di 14 CV di potenza e 30 Nm di coppia massima in più; ciò nonostante consuma 0,9 l/100 km in meno e le emissioni di CO2 sono state ridotte di 25 g/km. La Volkswagen offre la GTD anche con cambio automatico a doppia frizione DSG: i consumi di soli 4,5 l/100 km (CO2: 119 g/km), dimostrano come anche in questo caso il motore regali alla vettura una significativa efficienza. Entrambe le versioni della nuova Golf GTD soddisfano i requisiti della norma sui gas di scarico Euro 6 che entrerà in vigore dal 2014.

Efficienza al top. La nuova GTD è la prima a essere dotata di serie del sistema start/stop e, grazie all’apposito sistema di recupero, a utilizzare le fasi di rilascio per ricaricare la batteria. Il 2.0 TDI common rail della serie EA288 non è stato soltanto arricchito dai dispositivi BlueMotion Technology ma completamente rielaborato per ottenere la massima efficienza. La Golf GTD passa da 0 a 100 km/h in soli 7,5 secondi. I 230 km/h di velocità massima (DSG: 228 km/h) ne fanno inoltre una vera sportiva, come accade anche nel caso della coppia massima di ben 380 Nm, costante tra i 1.750 e i 3.250 giri.

Le “chicche”. Per migliorare handling e guidabilità, la nuova GTD è stata equipaggiata con un sistema di differenziale elettronico a bloccaggio trasversale evoluto XDS+ al quale viene affiancato uno sterzo progressivo diretto e confortevole allo stesso tempo. Dispositivi che consentono una guida al top della categoria, sportiva e confortevole. La dinamica di guida è altresì migliorata dall’impiego di un telaio sportivo ad assetto ribassato (15 mm) e cerchi da 18” (di serie in Italia).

Le linee esterne. Così come la nuova Golf GTI, anche la Golf GTD evidenzia alcuni elementi distintivi. Per esempio, la linea che sul frontale della Golf GTI è verniciata in rosso, in abbinamento ai fari bi xeno (optional in Italia), c’è anche sulla GTD dove, invece, è stata cromata. Si estende fino a raggiungere i gruppi ottici, suddividendoli in due sezioni: una superiore comprendente luci diurne a LED e fari e una inferiore con gli indicatori di direzione. Sotto, il paraurti, appositamente realizzato per i modelli GT, è un altro elemento caratterizzante, completo di fendinebbia a LED (di serie), prese d’aria verniciate in nero lucido e inserto inferiore della griglia del radiatore con struttura a nido d’ape nera. Il posteriore è caratterizzato da doppio terminale di scarico cromato montato sul lato sinistro, spoiler sul tetto specifico per GTI e GTD, elementi aerodinamici laterali sul lunotto e logo GTD. Inoltre, per la prima volta è possibile richiedere cristalli posteriori oscurati al 90% anziché al 65%.

Gli interni eleganti. Nonostante l’anima da sportiva purosangue, la Golf GTD non rinuncia ad un abitacolo elegante e raffinato. Eleganti battitacco in acciaio inox con illuminazione bianca di serie accolgono i passeggeri a bordo della vettura. I rivestimenti dei sedili sportivi di guidatore e passeggero anteriore sono nel classico tessuto con fantasia a quadretti tipico di GTI e GTD, ribattezzato Clark. Dal punto di vista concettuale i sedili della GTI e della GTD sono identici: quelli anteriori sono dotati di supporto lombare a regolazione manuale e presentano tasche sullo schienale oltre a vantare maggiore ergonomia. Visivamente i sedili della GTD presentano, al posto degli elementi rossi della GTI, dettagli di colore nelle tonalità del nero, del grigio e del bianco oltre a elementi cromati, mentre a richiesta è disponibile una versione con rivestimenti in pelle (Vienna).

Tecnologia a bordo. Oltre al climatizzatore automatico (Climatronic), al sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore e all’impianto radio Composition Media, la vettura è dotata di illuminazione ambiente di serie. Pedaliera e poggiapiede in acciaio inox spazzolato, volante sportivo multifunzione a tre razze rivestito in pelle appiattito nella parte inferiore e ben impugnabile (con inserti in alluminio), pomello della leva del cambio con personalizzazione GTD e strumentazione con display multifunzione Premium, sono tutti elementi che assicurano esclusività e sportività a bordo della nuova Golf GTD. Altra novità a bordo è il Sound System Dynaudio da 400 watt appositamente realizzato per questo modello. Un altro optional nuovo entrato a far parte della gamma è il Car-Net per la trasmissione di informazioni on-line come il servizio mappe di Google Earth.

Approfondimenti: Volkswagen Golf, Volkswagen Golf VII

commenta
Volkswagen Golf GTD
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE