in foto: Rosemary Smith vicino alla Renault E20

Quella per i motori è una passione senza tempo, che sfugge ai limiti imposti dall'età e dalla condizione fisica. Un amore che poco ha a che fare con la razionalità, figlio soprattutto dell'istinto e della voglia di spingersi sempre oltre i propri limiti. Ne sa qualcosa Rosemary Smith, rallista irlandese che negli anni '60 ha preso parte a diverse manifestazioni sportive vincendo, tra gli altri, il Tulip Rally nel 1965, un risultato che ha fatto il giro del mondo e che fu celebrato anche dalle star di Hollywood Elizabeth Taylor e Richard Burton, e che nell'ambito delle celebrazioni per i 40 anni della Renault è stata protagonista di un test molto particolare.La signora, che ha 79 anni e che ha iniziato a frequentare il mondo delle corse quasi per caso, invitata a fare da navigatrice da un cliente del suo negozio di abiti, si è calata nell'abitacolo della E20  per un test con la Renault provata anche da Robert Kubica durante l'ultimo test.

In pista con la Renault E20.

Sul circuito di Paul Ricard la Smith ha potuto testare una vera  monoposto di Formula 1 realizzando così un sogno che custodiva sin da giovane. "Guidare una vettura da 800 cavalli è un qualcosa che ho sempre sognato, ma non pensavo che avrei mai avuto la possibilità di farlo. Quando il team mi ha contattato sono rimasta molto sorpresa. Sicuramente è molto diverso dai rally, ma è stata una grande esperienza" ha raccontato la donna. Ad accompagnare la signora nell'impresa c'era Jolyon Palmer che per l'occasione ha smesso i panni di pilota professionista per indossare quelli di tutor svelando trucchi e segreti della monoposto alla Smith. Un sogno che si realizza per la campionessa dei rally che, dopo le esperienze avute da giovane con Mini, Triumph, Ford, Alpine e Porsche può mettere nel proprio curriculum anche l'avventura al volante della Renault di Formula 1: un fatto di cui pochi possono vantarsi al mondo.