Il Rally di Monte-Carlo è iniziato come peggio non poteva: lo spettatore colpito dalla Hyundai di Hayden Paddon è morto in seguito alle ferite riportate nell'incidente. Tutto è avvenuto durante la prima speciale in programma la Entrevaux – Val de Chalvagne – Ubraye, della lunghezza di 21 chilometri, disputata in notturna. Il pilota ha perso il controllo della vettura finendo contro una parete rocciosa all’esterno, sulla quale erano sistemati alcuni spettatori, in una zona pericolosa per il pubblico. Uno di essi, dopo che la macchina ha colpito la roccia, è precipitato dal pendio, schiantandosi sulla strada.

in foto: L'incidente di Hayden Paddon nel Rally di Montecarlo

Paddon: "Siamo sotto shock"

Non riesce a darsi pace Hayden Paddon che ha cercato di spiegare le dinamica dell'incidente: "Questo, purtroppo, non è stato l'inizio della stagione che avremmo voluto. Sono scivolato su una placca di ghiaccio nero verso la fine della prima speciale. La macchina si è intraversata e poi siamo stati  solo dei passeggeri. Non c'era molto danni sulla vettura, e avremmo potuto ripartire, ma è stato giusto fermarsi: sono incredibilmente triste per l'incidente e i miei pensieri vanno alla famiglia e gli amici della persona scomparsa. E' difficile dire di più in questo momento, siamo ancora sotto shock".

L'auto ritirata dalla competizione.

Anche il team Hyundai Motorsport, in seguito alla notizia del decesso dello spettatore, ha voluto mandare un messaggio alla famiglia esprimendo tutto il proprio cordoglio e chiarendo che "tutta la squadra è a disposizione degli organizzatori e delle autorità per chiarire ogni dettaglio". La vettura di Hayden Paddon è stata ritirata dal Rally di Montecarlo come confermato dal team principal, Michel Nandan: "Siamo tutti profondamente rattristati per il decesso dello spettatore. In segno di rispetto, abbiamo preso la decisione di ritirare dalla gara la vettura numero quattro auto di Hayden e John. I nostri pensieri e le più sentite condoglianze vanno a tutte le persone interessate".