in foto: Le due Ferrari a Sochi – Getty Images

Come ogni anno la torta derivante dalle risorse generate dalla Formula 1 nel 2016 è abbondante e alla Ferrari spetta la fetta più grossa. La scuderia di Maranello, nonostante la stagione scorsa non sia certo andata per il verso giusto, sarà quella che riceverà più soldi dalla FOM: 180 milioni di dollari dei 940 a disposizione, infatti, finiranno nelle casse della Rossa.

Ferrari davanti a tutti grazie al bonus storico.

A rivelarlo è Autosport che ha pubblicato la lista completa dei guadagni dei team basata sui criteri del Patto della Concordia. I parametri principali in base ai quali vengono suddivisi i ricavi tra i partecipanti al Mondiale sono i piazzamenti in classifica, l'andamento nelle ultime stagioni, il bonus per il piazzamento nel Mondiale Costruttori e accordi speciali. Proprio grazie a quest'ultimo la Ferrari è quella che incassa anche più della Mercedes, dominatrice assoluta delle ultime stagioni: il Cavallino, infatti, percepisce 68 milioni di dollari come bonus storico per essere l'unica scuderia sempre presente dal 1950 ad oggi. Altri accordi speciali riguardano sempre la Rossa, Mercedes, McLaren e Red Bull che ricevono una somma tra i 30 e i 39 milioni di dollari mentre la scuderia di Milton Keynes riceve un ulteriore bonus in quanto prima firmataria del Patto.

Le cifre saranno distribuite a partire da questo mese e saranno suddivise in 9 mensilità: dei 940 milioni previsti, 649 saranno divisi tra le scuderie che compongono al griglia di partenza in base a risultati sportivi raggiunti negli ultimi 3 anni e longevità nel circus. Mercedes, essendo campione del mondo in carica, è la scuderia che guadagna di più in questo campo, mentre l'abbandono della Manor permette a tutti i team di assicurasi 36 milioni di dollari "bonus", eccezion fatta per la Haas che, essendo arrivata in Formula 1 solo lo scorso anno, ha guadagnato "appena" 19 milioni previsti dal suo piazzamento. Fanalino di coda è la Sauber che, grazie ai due punti guadagnati da Felipe Nasr nel suo Gran Premio di casa, riesce a raccogliere 13 milioni di euro.