in foto: La vettura si è schianta contro un palo di sostegno dello "start".

Guidare una Ferrari è un'esperienza unica ma non alla portata di tutti. Sono molte le agenzie che mettono a disposizione pacchetti completi per provare il brivido di girare in pista al volante di una supercar. Destreggiarsi tra le curve di una Ferrari non è un'operazione semplice ed è molto facile commettere errori e provocare incidenti piuttosto pericolosi. L'ultimo caso riguarda una giovane donna, vittima di un brutto incidente in pista durante un corso di guida sicura.

La notizia arriva da Cerrina Race di Bruino, in provincia di Torino, dove una donna di 26 anni ha perso il controllo di una Ferrari 360 Modena e si è schiantata contro un traliccio. La giovane stava effettuando un corso di guida sicura e, dopo aver seguito la parte teorica, era scesa in pista a bordo del bolide di Maranello. L'impatto è avvenuto in seguito ad un testacoda nei pressi della linea di partenza, la vettura ha concluso la sua corsa contro uno palo di sostegno dello "start". La 26enne era alla guida della Ferrari mentre l'istruttore, un carabiniere di 37 anni residente a Siena, la accompagnava fornendo preziosi consigli.

Nell'impatto la vettura ha subito gravi danni dal lato passeggero e i vigili del fuoco hanno dovuto tagliare la capote dell'auto per estrarre l'istruttore, in seguito trasportato d'urgenza all’ospedale San Luigi di Orbassano. Dopo il ricovero, il paziente risulta stabile e fuori pericolo. La giovane donna è uscita illesa ma è stata accompagnata in ospedale per accertamenti. La Ferrari 360 Modena è una berlinetta ad alte prestazioni spinta da un potente motore V8 da 400 CV. La potenza viene trasmessa alle sole ruote posteriori e dosare l'acceleratore è fondamentale per evitare lo slittamento delle ruote ed evitare incidenti.