in foto: Lo striscione per Nicky Hayden – Getty Images

La morte di Nicky Hayden, scomparso in seguito alle ferite riportate nell'incidente con una Peugeot 206 mentre si stava allenando con la propria bici da corsa, ha lasciato un vuoto enorme nel mondo del motorsport. Tantissime le manifestazioni per ricordare lo sfortunato pilota americano: in occasione del Mugello, infatti, erano stati predisposti 69 secondi di silenzio, come il numero con cui scendeva in pista, ed esposte le moto con cui aveva corso mentre tutti i piloti avevano dedicato un post al campione del mondo della MotoGP 2006 subito dopo il decesso.

L'americano in pista a Laguna Seca.

Anche la sua attuale squadra, la Honda Red Bull Superbike, aveva scelto di non sostituirlo nelle prime gare anche in segno di rispetto a Kentucky Kid. Nella tappa di Laguna Seca, però, in sella alla moto che fu di Hayden salirà il pilota Jacob "Jake" Gagne. Americano proprio come lo sfortunato Nicky, il 23enne Gagne salirà sulla CBR1000RR SP2 Fireblade in occasione del round che si disputerà dal 7 al 9 luglio. Una carriera costruita sulle moto a stelle e strisce anche se prima di iniziare Gagne ha vinto la Red Bull MotoGP Rookies Cup nel 2010 in sella a una KTM FRR 125, per poi passare la stagione successiva nella Moto2 del CEV, chiudendo però al 17esimo posto assoluto.

Un'eredità pesante quella che avrà sulle spalle Gagne, tornato nel 2012 a correre nelle categorie americane e ora chiamato a sostituire Nicky Hayden, scomparso lo scorso 22 maggio. Nella stagione in corso l'americano è impegnato nel MotoAmerica Superbike Championship con la sua Honda CBR1000RR del team Factory Red Bull, motivo per il quale la scelta è ricaduta proprio su di lui. Vista la concomitanza il prossimo 9 luglio dei due campionati, Gagne dovrà rinunciare all'appuntamento dell’AMA Superbike Series per partecipare al Gp di Laguna Seca in sella alla moto che fu di Hayden.