Tutto ha un'origine, anche un mito come la Suzuki Jimny. Il brand nipponico onora le origini della sua prima piccola fuoristrada e lo fa con un'edizione limitata. La "suzukina" ottiene un pacchetto meccanico ricco di elementi specifici per la guida off-road. La Jimny Shinsei è stata presentata in anteprima al 4x4Fest di Carrara (14-16 ottobre), dove sono state mostrate al pubblico anche tutte le novità riguardanti il marchio Allgrip. La vettura sarà una preda molto appetibile per gli appassionati del marchio, in virtù della produzione limitata ad appena 100 esemplari.

Le origini del mito
La Jimny Shinsei
Foto

Le origini del mito.

In Giappone, nel lontano 1970, fu introdotta sul mercato la Suzuki LJ10 commercializzata col nome di Jimny. La vettura aveva tutte le carte in regola per dare il massimo in off-road: telaio a longheroni, sospensioni anteriori e posteriori a balestra, marce ridotte e ruote da 16 pollici. Con le sue dimensioni compatte, la LJ10 riusciva ad affrontare ogni percorso senza alcun problema. Nel 1972 nacque la variante evoluta LJ20. Il nuovo modello offriva un angolo di attacco di 35° ed adottava un propulsore con raffreddamento ad acqua capace di fornire un ottimo apporto di coppia a basso regime. La grande capacità fuoristrada è col tempo diventata leggenda e Suzuki col tempo ha sempre sfruttato al massimo la trazione integrale acquisendo lo status di "specialista del 4×4".

La Jimny Shinsei.

Suzuki Jimny Shinsei Edition

L'edizione limitata Shinsei parte dalla LJ20 e ne riprende il look. La seconda edizione della Jimny fu la prima ad adottare la calandra a lamelle verticali, un segno che col tempo divenne una vera e propria firma stilistica. La carrozzeria viene tinta nell'originale Dark Yellow '70 a cui sono posti a contrasto i dettagli in bianco lucido degli specchietti ed il paraurti anteriore. La Jimny è una fuoristrada nuda e cruda e non sono presenti dettagli estetici esagerati, per il semplice motivo che in off-road meno hai e meno rompi. Il tetto in tela è apribile elettricamente ed è seguito dai mancorrenti. La carrozzeria misura appena 3,67 metri e gode di proporzioni specifiche per divertirsi in off-road.

Motore Suzuki Jimny Shinsei

I cerchi Vintage in acciaio da 15 pollici sono tinti in nero lucido e montano pneumatici 207/70. Sul portellone posteriore è installata la ruota di scorta. L'abitacolo gode di finiture in Dark Yellow '70 ed è presente una targhetta identificativa in alluminio su cui è impresso il numero di serie tra i 100 prodotti. La dotazione comprende il climatizzatore manuale, il volante in pelle ed il sistema di infotainment Pioneer con schermo 6,2 pollici, navigatore satellitare e piena connettività con gli smartphone di ultima generazione col MirrorLink. Dal punto vista meccanico, la Suzuki Jimny Shinsei sfrutta al massimo il suo motore benzina 1,3 litri VVT da 85 CV adottando la trazione integrale inseribile AllGrip Pro con marce ridotte.