in foto: Valentino Rossi / GettyImages

Archiviati i test di Valencia di fine campionato tra il debutto di Jorge Lorenzo in Ducati e l'exploit di Maverick Vinales alla prima presa di contatto con la Yamaha, la MotoGp torna in pista per gli ultimi test stagionali prima dello stop imposto dal regolamento e che vieta ogni prova in pista fino ai test invernali Irta in calendario dal 30 gennaio a Sepang.

A Jerez, per le due giornate di test, la Ducati tornerà in pista con il test team e il collaudatore Michele Pirro, mentre in Pramac ci sarà Danilo Petrucci che dopo aver saltato i test al Ricardo Tormo, sarà in sella alla Desmosedici GP. Sulle Honda, invece, ci saranno solo i tester della casa Alata per la decisione di HRC di cancellare il test in Andalusia in seguito ai test di Valencia, sufficienti a collaudare tutte le novità a disposizione della squadra in questa fase di preparazione alla stagione 2017. Sulla Suzuki farà il suo ritorno Andrea Iannone, affiancato dal collaudatore Takuya Tsuda che sostituisce l’infortunato Alex Rins. Il rookie spagnolo, incappato in una rovinosa caduta nel secondo giorno di test a Valencia, dopo gli ultimi controlli alla Clinica Dexeus di Barcellona, è tornato a casa, dove dovrà rispettare un periodo di riposo di circa un mese. Sarà quindi il tester della factory di Hamamatsu a continuare il lavoro di sviluppo sulla GSX-RR. Aprilia al completo con Aleix Espargaro e Sam Lowes così come KTM con Bradley Smith e Pol Espargaro.

La Yamaha sarà invece a Sepang con il team factory e la coppia Valentino Rossi e Maverick Vinales, e con il team Tech3 e i rookie Jonas Folger e Johan Zarco. Il team ufficiale proverà la nuova YZR-M1, dopo il collaudo di un primo step evolutivo testato dal campione di Tavullia a Valencia.