La regina delle supercar torna a fare parlare di sé. La casa d'aste Silverstone Auctions ha presentato la lista dei pezzi in vendita al prossimo evento e, tra queste, c'è una presenza d'eccezione. Durante il Salon Privè 2017 sarà messa in vendita una Ferrari F40 completamente restaurata e con pochissimi chilometri all'attivo. Un usato certificato da Ferrari Classiche e pronto ad entrare nella collezione di chi sarà disposto a battagliare rilanciando grosse somme di denaro. La casa d'aste ha stimato un prezzo di vendita tra 875.000 e 975.000 sterline ma la cifra potrebbe tranquillamente superare il milione. L'evento Salon Privè avrà luogo il prossimo 2 settembre.

in foto: Una Ferrari F40 semi–nuova è pronta ad essere battuta all'asta.

Ferma per 20 anni. Questo splendido esemplare di Ferrari F40 fu venduto in Austria nel giugno 1989 e venne fornita con un "Free Service Coupon" utilizzato il 26 giugno 1989, dopo aver percorso i suoi primi 1.500 Km. Il secondo intervento di manutenzione fu effettuato ad aprile 1990 presso il concessionario di riferimento. In seguito l'auto fu acquistata da un collezionista italiano che, possedendo già una F40, intendeva convertire questo esemplare nella temibile variante da pista LM. La vettura non ricevette mai l'upgrade e rimase parcheggiata per oltre 20 anni. La supercar venne poi venduta all'attuale proprietario, che decise di effettuare un restauro completo e riportarla alla sua gloria.

ferrari-f40-astain foto: La Ferrari F40 è stata completamente restaurata.

Restauro completo. Il lavoro fu affidato alla Carrozzeria Zanasi di Maranello, una vera e propria autorità quando si parla di Ferrari. L'azienda vanta una lunghissima collaborazione fin dal 1964, quando Enzo Ferrari affidava le auto danneggiate in gara all'allora titolare Umberto Zanasi. In stretto legame col dipartimento Classiche di Ferrari, nel 2016 la carrozzeria ha effettuato una restauro completo della F40 che, con una parcella di 300.000 €, viene completamente ripristinata alle sue condizioni originarie e riceve la certificazione ufficiale da parte della dirigenza di Maranello. Da quel momento la vettura ha viaggiato per soli 592 Km, registrati sul contachilometri azzerato in quanto completamente ricostruito durante il restauro. Carrozzeria Zanasi garantisce che in precedenza il contachilometri segnava poco meno di 3.000 Km.