Vigilia del Gp di San Marino particolarmente calda a Tavullia dove in queste ore si sta creando un vero e proprio pellegrinaggio davanti ai luoghi simbolo della cittadina marchigiana. L’assenza di Valentino Rossi a Misano, in convalescenza dopo l’intervento alla gamba destra per ridurre la frattura di tibia e perone rimediata facendo enduro, tiene banco in circuito dopo anche la prima intervista rilasciata ieri in cui ha fatto sapere di stare bene e che proverà il possibile per rientrare già ad Aragon a fine settembre. Un’assenza importante, sottolineata dalla stessa Yamaha che nel box del Dottore ha messo la M1 con il 46 sul cupolino in bella mostra con vicino un grande cartello giallo che recita il semplice “Torna presto… ci manchi!” circondato dai tanti messaggi di pronta guarigione postati sui social in questi giorni da piloti, sportivi e addetti ai lavori.

in foto: Il murale sistemato nel piazzale della scuola elementare di Tavullia / FanClub Valentino Rossi Tavullia

Il murale per augurargli pronta guarigione.

Messaggi di incoraggiamento che i tifosi possono lasciare su un grande murale giallo sistemato dall’amministrazione comunale di Tavullia nel piazzale retrostante la scuola elementare. I messaggi sono scritti in tutte le lingue e ovviamente “Forza Vale” è quello più ripetuto. Sempre nella scuola elementare si trovano le 18.000 maschere con il viso di Valentino Rossi che il fan club ha pensato di portare in circuito domenica. Per minimizzare le conseguenze dell’assenza di Valentino, il fan club sta anche cercando un modo per far sì che il pesarese sia presente domenica. Al momento non è stato ancora ufficializzato nulla ma, come accaduto al Mugello nel 2010 – la prima gara in assoluto che Valentino saltò dopo l’incidente alle Biondetti nelle libere del venerdì – Rossi potrebbe fare una telefonata per salutare i tifosi o, considerando le più moderne tecnologie, essere in diretta Facebook da casa sua. “Guarderò la gara in tv con i miei amici, magari vi telefono” ha infatti rivelato ieri il Dottore.

Attesi in 20.000.

Nel fine settimana a Tavullia sono attesi oltre 20.000 tifosi che, racconta Enrico dello Store ufficiale, sono ansiosi di sapere tutto su Rossi. “Quando arrivano, chiedono come sta, quando tornerà a correre, dove vive e anche quello che mangia”. In molti portano regali e dopo quello che è successo il calore del popolo giallo è ancora più forte. “Ci sono così tanti regali che non sappiamo più dove metterli” aggiunge. Bocche cucite naturalmente su dove si trova il Dottore, così come suo papà Graziano e l’amico Uccio Salucci. “Siamo un po’ come i siciliani” scherza Flavio Fratesi, il vice presidente del fan club. “Tutti vogliamo il meglio per lui e ci teniamo che resti tranquillo a casa. Diciamo che è un tacito accordo” ha aggiunto il sindaco di Tavullia, Francesca Paolucci. “Forse un giorno sarà il sindaco sarà lui, chissà”.

A post shared by Celine Gigi (@arcoirisphoto) on