È tempo di Le Mans. Il Motomondiale arriva in Francia per il quinto appuntamento stagionale con alcune certezze e molti piloti chiamati a riscattarsi dopo le non esaltanti prove di Jerez. Nella MotoGP saranno soprattutto i due piloti Yamaha, Vinales e Rossi, a dover dimostrare che quanto successo in terra iberica è stato solamente un incidente di percorso, mentre le Honda ufficiali di Pedrosa e Marquez conquistavano una storica doppietta  davanti ad un redivivo Jorge Lorenzo al primo podio con la Ducati. oltre ai tre che guidano la classifica generale (Valentino Rossi davanti al compagno di scuderia Maverick Vinales e a Marc Marquez) sono tantissimi i centauri che delusi dai risultati in Qatar, Argentina e Stati Uniti, vorrebbero aprire la stagione del Vecchio Continente con la prima vittoria dell’anno. Anche se stando alle quote dei principali bookmakers sembra molto improbabile che ciò possa accadere.

Infatti, quasi tutte le principali agenzie di scommesse italiane sono concordi nel reputare i due alfieri della Yamaha e il catalano della Honda nettamente favoriti rispetto al resto  del Circus con Vinales e Marquez leggermente in vantaggio sul Dottore. Difatti, puntando sul primo posto del Cabronçito la quota oscilla tra 2,5 (Sisal) e 3,5 (William Hill) volte la posta, molto simile dunque a quella che gli analisti hanno stabilito per il vincitore delle prime due prove stagionali: la terza vittoria dell’anno di Maverick Vinales  moltiplicherebbe per un minimo di  2,75 (Bwin) e un massimo di 3,5 (Eurobet).

Per chi  invece vuol dare fiducia a Valentino Rossi, che in Francia in carriera si è imposto in quattro occasioni (l’ultima nel 2008), ma ancora alla ricerca del primo successo del 2017, le quotazioni offerte dai principali bookmakers del Bel Paese partono da 4,5 (Snai) fino ad arrivare a 5,5 (Eurobet) volte la cifra scommessa. Leggermente superiore la possibile vincita nel caso Dani Pedrosa, trionfatore a Jerez, dovesse ripetersi anche a Le Mans: il suo back-to-back infatti porterebbe nelle tasche di chi puntasse su di lui da 6,5 (Sisal) a 10 (Snai) volte l’importo puntato.

Invece, per chi ama andare alla ricerca delle sorprese, le quote più appetibili sono quelle che riguardano la vittoria di uno dei due piloti della Ducati, Lorenzo o Dovizioso, e il padrone di casa Johann Zarco finito davanti alle due Yamaha ufficiali nell’ultimo GP spagnolo, tutti ancora a secco di successi in questo primo scorcio di stagione. Un loro trionfo nella gara transalpina regalerebbe un vincita che andrebbe  da 12 e 26 volte la posta a seconda dell’agenzia di scommesse. Un eventuale “miracolo” di  Andrea Iannone invece moltiplicherebbe per oltre 50 volte l’importo scommesso.