Il risultato non è quello sperato, ma la prestazione fornita da Sebastian Vettel nel Gran Premio del Canada ha dimostrato ancora una volta che la Ferrari può giocarsi il titolo con la Mercedes: sul circuito intitolato a Gilles Villeneuve, il tedesco è incappato nella prima giornata storta della stagione facendosi superare da Valtteri Bottas al via e finendo nella bagarre con Max Verstappen. Proprio un contatto con il giovane olandese ha segnato la gara del pilota della Rossa, costretto a fermarsi al box per sostituire il musetto della sua SF70H, danneggiato nell'impatto.

in foto: Sebastian Vettel durante il Gp del Canada – Getty Images

Una volta rientrato in pista, però, il quattro volte campione del mondo ha messo in scena una grande rimonta che lo ha portato a giocarsi il podio con le due Force India e Daniel Ricciardo: i sorpassi su Esteban Ocon e Sergio Perez hanno strappato l'applauso dei tifosi presenti sulle tribune, ma alla fine il tedesco si è dovuto accontentare del quarto posto, dietro all'australiano: una delusione per Vettel che sperava almeno di centrare il podio, obiettivo sempre raggiunto dal pilota del Cavallino nei primi sei appuntamenti del mondiale.

Quinta affermazione per il tedesco.

A consolare Vettel, però, è arrivato il premio come "Driver of the day", assegnato al pilota che è riuscito a mettersi maggiormente in mostra durante l'arco della gara. I tifosi hanno premiato la sua rimonta senza lieto fine: per il tedesco è la quinta volta in questa stagione. Già premiato in Australia, Bahrain, Cina, Monaco e Spagna, il ferrarista guida la speciale classifica guardando tutti dall'alto in basso. Insieme a lui, in questa stagione, sono riusciti a vincere il premio Max Verstappen, in Cina, e Valtteri Bottas in Russia. Un riconoscimento alle doti del pilota della Ferrari che, già dal prossimo appuntamento sulla pista di Baku, cercherà di tornare alla vittoria per incrementare il margine da Lewis Hamilton, sceso ora a 12 punti.