Cambia la pista, cambiano le condizioni climatiche, ma non i valori in campo: sono sempre Mercedes e Ferrari a dettare legge, la lotta per la pole position pare essere un affare tra la Rossa e le Frecce d'argento. Ancora una volta, però, a spuntarla è la scuderia di Brackley che, grazie a un giro perfetto di Lewis Hamilton, partirà davanti ai rivali anche in Cina, così come accaduto già a Melbourne.

in foto: Sebastian Vettel – Getty Images

La prestazione dell'inglese, capace di stracciare il record della pista che resisteva dal 2004 e che apparteneva a Michael Schumacher, non spaventa la Ferrari, capace di prendersi la seconda posizione con Sebastian Vettel, bravo e fortunato a precedere l'altra Mercedes di Valtteri Bottas di un millesimo di seconda. Le condizioni meteo in vista della gara promettono pioggia, ma il tedesco non si preoccupa: la SF70H, quest'anno, sembra essere competitiva in ogni condizione.

E' stata una bella sessione, vedremo domani se sarà stata importante. Sono stato contento del giro fatto anche se ho perso qualcosa all'ultima curva frenando troppo presto; tuttavia è stato un buon lavoro – ha dichiarato il tedesco in conferenza stampa -. Io credo che la nostra macchina sia forte in qualunque condizione. In qualifica gli altri riescono a sfruttare al massimo mentre noi possiamo migliorare. La gara domani avrà condizioni diverse, vedremo come andrà a finire.

Raikkonen: "Non sono ancora dove voglio essere"

Sarà costretto a scattare ancora una volta dalla seconda fila Kimi Raikkonen: il finlandese della Ferrari sembra essere quello più in difficoltà tra i fantastici 4 di questo inizio di stagione tanto da finire ancora una volta dietro il connazionale Valtteri Bottas. Quella di domani potrebbe già essere una gara decisiva per non perdere contatto dai primi e soprattutto per tornare a centrare quel podio che manca ormai dal Gran Premio d'Austria della scorsa stagione.

La macchina non era male, c'è ancora qualche settore in cui possiamo migliorare ma avendo girato così poco non ci ha reso la vita semplice. Ci manca ancora qualcosa nel primo settore ed è lì che ho perso molto tempo. La prestazione non è male ma non è siamo ancora dove vogliamo essere – ha confessato ai microfoni di Sky –. La gara? Non abbiamo mai girato ieri, dovremo tirare a indovinare, vedremo come saranno le condizioni domani. Fremo del nostro meglio e vedremo cosa accadrà.