Al Salone di Chicago 2013 la casa automobilistica Volkswagen firma il suo debutto attraverso la presentazione del Maggiolino GSR. Nessun mezzo termine fanno sapere dai piani alti, questa serie speciale è la diretta discendente della Maggiolino 1303 S presentata nel lontano 1973. Una connotazione dimostrata anche dalle prime foto ufficiali diramate dal costruttore, dove si possono ben evidenziare le peculiarità che le accomunano, a partire dal tema giallo nero che caratterizza sia gli esterni che gli interni della vettura. Arriverà nelle concessionarie a partire dal prossimo autunno, in soli 3.5000 esemplari sparsi per i principali mercati mondiali.

Volkswagen Maggiolino GSR

Caratteristiche della vettura – esteticamente la Volkswagen Maggiolino GSR differenzia dalla variante di serie per una carrozzeria gialla a cui si accostano cofano motore, tetto e bagagliaio verniciati in nero. Direttamente dal pacchetto R-Line arrivano poi in prestito i vistosi paraurti, i bordi cromati sulle frecce, le minigonne laterali sopra le quali si possono ammirare le bande orizzontali con sigla GSR in nero ed i cerchi in lega da 19 pollici a dieci razze montati su pneumatici 235/40 R19. Completano il tutto, lo spoiler posteriore posto al di sopra del vano bagagli ed il doppio terminale di scarico cromato. Quasi del tutto invariata l'impostazione stilistica che fa da capo agli interni, fatta eccezione per alcuni ritocchi estetici come il colore e le cuciture dei sedili in pelle così come del volante. Quest'ultimo in particolare, ospita al suo interno una targhetta numerata sulla quale è identificato il numero dell'esemplare in possesso. Di serie, tra le dotazioni offerte dal pacchetto R-Line (in questo caso compreso di default), si possono ammirare: il tetto panoramico, l'impianto audio Fender, le luci bi-xenon, sedili riscaldabili e battitacco con logo personalizzato GSR.

Interni Maggiolino GSR

Motore e meccanica – sotto al cofano della piccola sportivetta Volkswagen il 2.0 litri turbo a benzina appositamente rivisto per erogare la potenza di 210 CV anziché 200 CV, mentre di 280 Nm è la coppia massima. Tradotto su strada la GSR edition è in grado di raggiungere la velocità massima di 227 km/h (contro i 223 km/h della versione base), accelerando da 0 a 10 km/h in appena 7.3 secondi. A scelta la possibilità di optare per il cambio manuale a sei marce o per il doppia frizione DSG. Resta comunque ancora da scoprire se quest'affascinante declinazione arriverà all'interno del mercato italiano. Di sicuro arriverà in Germania, lì dove sarà venduta al prezzo di 30.3000 euro.