La Yamaha ha deciso che domenica prossima al Gran Premio di Misano correrà solo con Maverick Vinales. La scuderia giapponese ha deciso dunque di non sostituire Valentino Rossi. Con un comunicato la Yamaha ha spazzato via tutti i rumors diffusi negli ultimi giorni sulla possibile sostituzione del ‘Dottore’, che spera di tornare a tempo di record sulla moto numero 46. Questo il comunicato della Yamaha

Il Team Movistar Yamaha MotoGP è dispiaciuto di dover comunicare che Valentino Rossi non sarà in grado di competere nel prossimo Gran Premio di Misano, che si correrà questo weekend. Il Team Factory Yamaha correrà la 13.ma gara del Mondiale MotoGP 2017 con il solo Maverick Vinales come pilota. Tutta la Yamaha augura a Valentino Rossi un recupero veloce, nella speranza di riaverlo presto in sella alla sua M1.

L’infortunio di Valentino Rossi.

Giovedì 31 agosto mentre si stava allenando con una supermotard, il nove volte campione del mondo ha avuto un incidente molto serio e si è procurato la frattura della tibia e del perone della gamba destra. Lo stesso identico infortunio che Rossi subì nel 2010 alla curva Blondetiti alla vigilia della gara del Mugello. Valentino Rossi dopo essere stato portato in ospedale è stato operato nella notte tra giovedì e venerdì e dopo essere stato dimesso ha iniziato la riabilitazione. Valentino scalpita, ma ci vorrà un po’ per tornare sulla sua Yamaha.

Quando può tornare in pista Rossi.

La domanda che tutti si pungono è: quando tornerà in pista Valentino? Ufficialmente i medici hanno detto che lo stop è di 40 giorni. Sicuro l’addio alla tappa di Misano, probabile la rinuncia anche a quella di Aragon, gara in programma il 24 settembre. Ma Valentino ci crede e spera in un recupero lampo. Dovesse invece seguire invece le direttive dei medici Rossi tornerà in sella alla sua Yamaha per la gara di Motegi, in programma il 15 ottobre.