La foto di gruppo con la scocca dell’ultima Fiat Punto / Facebook
in foto: La foto di gruppo con la scocca dell’ultima Fiat Punto / Facebook

Emozioni contrastanti nello stabilimento Fca-Sata di San Nicola di Melfi dove questa settimana è stata sfornata l’ultima Fiat Punto, ultimo esemplare di ben 9 milioni venduti della storica utilitaria che dopo 25 anni esce di produzione, mettendo così fine alla storia di una delle auto più popolari e amate dagli italiani. Ed è già nostalgia tra i quasi mille operai che in questi anni hanno prodotto il modello nato dalla creatività di Giorgetto Giugiaro, consapevoli che è ormai arrivato il momento di lasciarsi alle spalle un passato fatto di sacrifici e di grande impegno, ma anche di ricordi e grosse soddisfazioni.

L'ultimo esemplare prodotto a Melfi

Un traguardo celebrato da uno dei lavoratori Fca, Massimo Capano, che ha immortalato lo storico momento e condiviso su Facebook la foto dell’ultima Punto prodotta. “Abbiamo scattato una foto di gruppo e salutato l’ultima Punto, una vettura di colore bianco che faceva parte di uno stock finale di ordinazioni” racconta Capano. Un passaggio epocale per lo stabilimento lucano e i suoi lavoratori. “Per noi inizia oggi un’altra avventura, siamo tutti fiduciosi ma allo stesso tempo dobbiamo ammettere che un pizzico di preoccupazione c’è. Purtroppo Marchionne non c’è più. Aveva presentato un piano industriale in cui il ruolo del nostro stabilimento era molto importante. Ci aspettiamo che il nuovo management abbia la stessa considerazione nei nostri confronti e non un interesse diverso. Marchionne, a modo suo ha cercato sempre di salvaguardare gli stabilimenti italiani”.

Con il suo quarto di secolo, la Fiat Punto ha rappresentato un ponte tra la vecchia e la nuova Fiat. Era il 1993 quando la Fiat Punto raccoglieva la pesante eredità lasciata dalla Uno e si affacciava sul mercato. Capace di catturare da subito l’interesse degli automobilisti, la Punto conobbe da subito un buon successo, aggiudicandosi nel 1995 il premio “Auto dell’Anno” fino a riuscire a superare, nel 1997, le vendite continentali di modelli sacri, come anche la Volkswagen Golf. Nel 1999 il primo restyling, nato nel centro stile Fiat, consacrato dalle quattro stelle EuroNcap, infine la terza serie, presentata al pubblico alla fine del 2005 e commercializzata con l’appellativo di “Grande” che andò ad affiancare il modello già presente nella gamma.