La Ferrari F1/87 – Foto Bonhams
in foto: La Ferrari F1/87 – Foto Bonhams

Non c'è asta che possa definirsi senza che nel lotto faccia bella mostra di se una vettura del Cavallino, ma quella che andrà in scena in occasione del weekend del GP di Montecarlo potrebbe davvero passare alla storia: l'11 maggio, infatti, la casa d'aste Bonhams metterà in vendita la Ferrari F1/87, l'ultima monoposto costruita sotto la supervisione di Enzo Ferrari in persona, e stando alla valutazione dovrebbe essere battuta per un prezzo compreso tra i 650 mila e gli 850 mila euro.

L'ultima auto da corsa firmata dal Drake

L'esemplare in vendita ha il telaio numero 100 che debuttò nel Gran Premio d'Ungheria della stagione 1987 con Michele Alboreto che in quell'anno faceva coppia con Gerhard Berger. Un esemplare storico perché, oltre a segnare il ritorno alla vittoria della Rossa in un mondiale di Formula 1 – a fine anno saranno due le affermazioni per la casa di Maranello, ottenute entrambe dall'austriaco in Giappone prima e in Australia poi oltre a tre pole position -. è stata l'ultima monoposto realizzata dal Drake che l'anno seguente si spense in seguito a una malattia.

La Ferrari F1 1987 vince in Giappone con Berger – Getty images
in foto: La Ferrari F1 1987 vince in Giappone con Berger – Getty images

La monoposto è stata progettata da Gustav Brunner e nel corso della progettazione a Maranello arrivò anche John Barnard, leggendario ingegnere inglese che fece le fortune McLaren portando la scuderia inglese a vincere li campionato costruttori del 1984 e del 1985; spinta da un motore V6 turbo da 1.5 litri riusciva a sprigionare una potenza di circa 950 cavalli in assetto da qualifica e di 880 in configurazione gara.Un'asta particolarmente ricca quella organizzata da Bonhams: oltre alla Ferrari F1/87, infatti, saranno messe in vendita altre vetture che hanno fatto la storia della Formula 1 come la Toleman con la quale Ayrton Senna sfidò Alain Prost al GP di Monaco del 1984 o la McLaren con la quale il campione brasiliano trionfò nel Principato diventando il pilota con più successi nella storia del Gran Premio più famoso del mondo.