A una settimana dal via di Eicma 2019 (5-10 novembre), l’Aprilia ha pubblicato sui social network due nuove foto teaser all’hashtag #ApriliaRS660 che preannunciano l’arrivo al Salone di Milano di una delle novità più attese della casa di Noale. Come di consueto, le immagini non mostrano molto della nuova moto ma lasciano intuire quali saranno le linee della versione di serie dell’Aprilia RS 660, la nuova sportiva di media cilindrata che in questi mesi ha stuzzicato la curiosità degli appassionati.

Aprilia RS 660, ecco le prime foto

Il prototipo dell’Aprilia RS 660 era stato presentato lo scorso anno, sempre in occasione del Salone di Milano, facendosi portavoce del nuovo concetto di performance definito dal rapporto tra prestazione pura e facilità di guida esaltata da una ciclistica di eccellenza e dalla leggerezza del mezzo. Durante questi mesi, la Casa di Noale ha mantenuto il massimo riserbo in merito al nuovo modello che, tuttavia, è stato pizzicato in pista durante i collaudi e anticipato da alcuni disegni finiti in rete. Riguardo invece ai dati principali, come potenza motore, peso e misure, non è ancora trapelato nulla. Ovviamente, il nome del modello fa capire che si tratterà di un 600 cc mentre, per quanto riguarda la potenza, con molta probabilità si tratterà di un valore prossimo ai 100 CV.

Teaser della nuova Aprilia RS 660 / Instagram
in foto: Teaser della nuova Aprilia RS 660 / Instagram

Secondo quanto dichiarato dalla stessa Aprilia, la configurazione del motore sarà di tipo bicilindrico parallelo fronte marcia derivato dal propulsore della RSV4. Per quanto riguarda invece le forme, come spesso accade per i concept che diventano modelli di serie, sono abbastanza chiare alcune differenze rispetto al prototipo, come la presenza di una carena meno avvolgente e che lascia intravvedere maggiormente telaio e motore. Invariato il frontale, anche se scompaiono le frecce a Led. Al posteriore, invece, lo scarico sembra posizionato più in basso.

Considerando la propensione dell’Aprilia ad offrire diversi allestimenti in base alle esigenze dei clienti, non è da escludere che accanto alla versione “standard” venga presentato anche un equipaggiamento “premium” del modello. Ciò che invece è certo, è che le linee sono state elaborate tenendo in considerazione lo studio aerodinamico, cercando di ottimizzare in galleria del vento ogni aspetto della carenatura per garantire un elevato coefficiente di penetrazione.