ATS Leggera

L'automobilismo italiano fa un tuffo nel passato, grazie alla Automobili Turismo e Sport, un'azienda di Borgomanero (NO) che ha operato nel cuore degli anni '60 e da poco rinata dall'unione di un gruppo di imprenditori locali. Dal 2011 ATS è a lavoro per il grande ritorno di un marchio capace di portare le quattro ruote italiane alle origini che ne hanno decretato il successo in tutto il mondo. L'ultima arrivata è la ATS Leggera, una spider due posti sportiva dal design retrò ma dotata di una meccanica moderna ed efficace. Disponibile in diverse varianti, la vettura si presta alle esigenze di diversi tipi di clientela con varianti elaborate già in linea con le normative FIA per l'utilizzo in pista a livello agonistico.

Design senza tempo
Dotazione di alto livello
Motori ed edizione Super Leggera
Foto

Design senza tempo

Il look della ATS Leggera è minimalista ed affascinante. Il frontale è caratterizzato dai gruppi ottici tondi inseriti in un alloggiamento apposito ricavato all'interno della carrozzeria mentre in basso le luci fendinebbia accompagnano la presa d'aria ovale priva di coperture, che mette in bella mostra l'ampio radiatore. Gli indicatori di direzione sono stati aggiunti nei profili bassi della vettura. Il cofano motore allungato spinge all'indietro l'abitacolo e al centro presenta una gobba che porta aria fresca al propulsore disposto in posizione anteriore-centrale. Il lunotto si adagia sul corpo vettura, che appare come un unico blocco, privo di apertura per le portiere in stile barchetta. Due roll bar cromati opzionali spuntano dietro i sedili, insieme al tappo del serbatoio anch'esso cromato. Il retrotreno si presenta senza fronzoli e le forme tondeggianti richiamano le vetture che un tempo dominavano a Le Mans. I fanali di coda sono disposti lateralmente ed in basso appaiono sporgenti i due terminali di scarico cromati.

Retro ATS Leggera

Dotazione di alto livello

L'abitacolo della ATS Leggera mette in luce il lavoro artigianale svolto sulla vettura. La cura maniacale degli interni porta numerosi elementi "old school" quali il volante Nardi in legno e acciaio cromato. I sedili sono rivestiti in pelle, così come il resto dell'ambiente e la vettura può essere personalizzata con colorazioni specifiche e differenti materiali per i pannelli interni. La strumentazione Smiths trova posto al centro del cruscotto ricavato nelle lamiere della carrozzeria e presenta la firma di ATS. Le cinture sono disponibili sia nella classica variante tre punti, che quattro punti per utilizzo in pista. I roll bar cromati sono disponibili come optional e godono dell'omologazione FIA. La ricca dotazione di serie prevede dettagli cromati all'esterno, barre antirollio anteriori e posteriori, verniciatura con tinte pastello e illuminazione LED per i fanali di coda. La lunga lista di optional permette di rendere ogni esemplare unico con elementi quali il portabagagli posteriore, capote e vetri laterali, fari a LED e Xeno ed un set di borse ATS su misura.

Profilo ATS Leggera

Motori ed edizione Super Leggera

La ATS Leggera monta un motore 1.6 turbo disponibile in due step di potenza. Con un peso di soli 650 Kg, le due varianti della spider assumono il nome di 300 Leggera e 365 Leggera in virtù del rapporto CV/t dei motori che offrono rispettivamente 210 e 240 CV. La vettura utilizza un cambio manuale a 5 rapporti sostituibile da un cambio ad innesti frontali o un sequenziale a 6 marce. La 365 Leggera inoltre ha una doppia mappatura della centralina con configurazioni road e race ed integra il sistema Launch Control. Il motore posizionato al centro e la trazione posteriore contribuiscono al perfetto equilibrio dei pesi 50:50. Il differenziale posteriore è firmato Quaife. I cerchi in lega da 16 pollici possono assumere differenti design passando da una variante con canale da 8 pollici ad una a raggi ed il listino prevede gomme stradali o semi slick. La 365 Leggera scatta da 0 a 100 Km/h in 4 secondi netti e riesce a spingersi fino a 235 Km/h. I primi 5 esemplari daranno vita all'edizione limitata ATS 420 Super Leggera SS, come suggerisce il nome il rapporto potenza/pesoa di 420 CV/t è dato dalla potenza di 290 CV del propulsore Honda Spoon 2.2 litri aspirato. La Super Leggera viene fornita di alcuni upgrade disponibili solo come optional sui modelli standard, tra cui il telaio 25 cromo molibdeno, che porta il peso della vettura a soli 600 Kg. La dotazione prevede inoltre la copertura tonneau per l'abitacolo, la strumentazione digitale AIM con data logger per misurare le prestazioni in pista,  la scatola dello sterzo ottimizzata ed il cambio a 6 marce con differenziale autobloccante. Le prestazioni sono di tutto rilievo, con un'accelerazione 0-100 Km/h in 3,5 secondi e ben 280 Km/h di velocità massima.