Nonostante siano passati 25 anni dalla sua prematura scomparsa, Ayrton Senna continua ad essere uno dei piloti più amati della Formula 1. Un segnale forte di questo grande affetto arriva da Imola, dove lo street artist brasiliano Eduardo Kobra ha completato il murales dedicato al tre volte campione del mondo sulla facciata del Museo multimediale dell’autodromo bolognese.

Completato il murales omaggio al campione brasiliano

Per l’artista, famoso per i murales colorati che animano contesti urbani in tutto il mondo, è la terza opera dedicata ad Ayrton Senna dopo quelle realizzate a San Paolo e Rio de Janeiro. “Ayrton è stato un esempio di applicazione, duro lavoro e fede in Dio –  dice lo street artist – . È un simbolo brasiliano, di cui siamo molto orgogliosi e che ci serve da ispirazione”.

Il murales di Eduardo Kobra realizzato sulla facciata del Museo dell’Autodromo di Imola / MAICC
in foto: Il murales di Eduardo Kobra realizzato sulla facciata del Museo dell’Autodromo di Imola / MAICC

Il murales riprende Senna mentre guarda la pista con le dita puntate al cielo. In un dettaglio del casco è presente anche una bandiera austriaca, un omaggio a Roland Ratzenberger, che perse la vita il giorno precedente. “Senna voleva onorare il collega in quella stessa gara”. Quanto alla tecnica utilizzata “è solo quella dello spray e smalti da compressore, dopo aver suddiviso la parete in tanti quadrati, dove a ognuno, corrisponde un colore o sfumatura diversa”.

Nuovo omaggio al leggendario pilota brasiliano in occasione del 25 anniversario della sua scomparsa che si inserisce negli spazi esterni della mostra “Ayrton Magico, l’anima oltre i limiti” che resterà aperta fino al 30 novembre. Video, interviste, immagini oltre alle diverse vetture  ripercorrono la sua storia in un percorso umano e sportivo senza tempo. Come il murales, che resterà per sempre sulla facciata, raccontando una stupenda espressione del suo mito.