Il settore automobilistico rappresenta uno dei mercati più importanti per l'economia di ogni nazione e, anche per questo, i maggiori brand si sfidano a colpi di nuovi modelli da lanciare o versioni aggiornate per cercare di creare il maggior profitto soddisfacendo la maggior parte dei clienti. A stabilire, però, quale sia il miglior marchio ci pensa, come ogni anno, Interbrand che sulla base di vari fattori in grado di influenzare il valore economico di un marchio come la performance finanziaria dei suoi prodotti o servizi, la capacità di influenzare i processi di acquisto, la forza competitiva e la fidelizzazione dei clienti e, quindi, la capacità di creare profitti sostenibili nel tempo cerca di stabilire quale sia quello che meglio è riuscito a lasciare la propria impronta nel mercato.

Toyota in vetta, Ferrari continua la propria crescita

Così come l'anno scorso, anche nel 2019 il primato del settore automotive spetta a Toyota con un valore stimato in 56,246 miliardi di dollari e capace di crescere del 5% in più rispetto all'anno precedente. Alle sue spalle si piazza la Mercedes-Benz con 50,832 miliardi e un analogo tasso di crescita, mentre la BMW, con 41,44 miliardi (+1%), occupa l'undicesimo posto generale e il terzo per quanto riguarda il settore auto. Non ci sono, però, solo queste tre grandi case automobilistiche, ma nella top 100 sono moltissime le aziende del settore automotive capaci di mettersi in mostra come, ad esempio, Honda che si piazza al 21° posto generale con un valore stimato di 24,422 miliardi precedendo Ford, Hyundai e Volkswagen rispettivamente al 35°, 46° e 40° posto con Audi al 42° e Porsche a chiudere la top 50. Se nelle prime 50 posizioni sono i marchi tedeschi a fare la voce grossa, diversa è la situazione nelle posizioni che vanno dalla 51 alla 100 con Nissan al 52° posto in calo del 6% rispetto al 2018 e con un valore stimato di 11,502 miliardi mentre c'è gloria anche per una delle eccellenze italiane come Ferrari che continua la crescita incrementando del 12% con un valore stimato in 6,548 miliardi piazzandosi al 77° posto e precedendo marchi storici come Land Rover, Mini e Harley-Davidson.