Il team principal Ferrari Mattia Binotto – Getty images
in foto: Il team principal Ferrari Mattia Binotto – Getty images

Ripartire di slancio e cancellare la sfortunata di gara di Sochi: è questo l'obiettivo della Ferrari che, pur con le speranze di riaprire la corsa al titolo ridotte al minimo, spera di ritrovare la competitività mostrata al ritorno dalla pausa estiva tornando al successo come già fatto in Belgio, Italia e Singapore.

Anche in Giappone, su una pista dove il successo manca dal 2004, le due Rosse di Sebastian Vettel e Charles Leclerc cercheranno di andare a caccia della vittoria; gli aggiornamenti portati recentemente in pista dal Cavallino, infatti, hanno dimostrato che le SF90 sono ormai competitive su ogni tipo di tracciato e quello di Suzuka, in questo senso, non farà eccezione. Ne è convinto il team principal, Mattia Binotto, che in Giappone spera di poter tornare sul gradino più alto del podio.

Il nostro livello di prestazioni è stato buono a Sochi, ed è così che siamo riusciti a raggiungere la nostra quarta pole position, ma sappiamo che per essere in testa in Giappone ogni aspetto del nostro lavoro deve essere perfetto. Questo è il modo in cui ci avvicineremo alla gara di Suzuka, cercando di estrarre il massimo delle prestazioni disponibili dalla nostra auto; se riusciremo a farlo, speriamo di poter essere competitivi come lo siamo stati nelle ultime gare – ha ammesso al sito ufficiale il team principal della Rossa -. Sebastian e Charles adorano entrambi questo circuito. C'è molto di speciale, dalla sequenza di curve nel primo settore, all'incredibile accoglienza che riceviamo dai fan per tutto il weekend. Speriamo che possano godersi un emozionante weekend di gara

Una gara importante quella che attende la Ferrari, decisa a rimandare il più possibile la festa Mercedes: il divario in campionato è troppo ampio per sperare di essere colmato, ma gli uomini del Cavallino sono decisi a vendere cara la pelle tentando di giocarsi fino all'ultimo le carte in loro possesso per rendere difficile la vita agli storici rivali, ormai a un passo dall'ennesimo doppio trionfo.