L’incidente di Valtteri Bottas in Messico – Getty images
in foto: L’incidente di Valtteri Bottas in Messico – Getty images

Si sono vissuti momenti di tensione durante le qualifiche del GP del Messico: Valtteri Bottas, infatti, nel corso del suo ultimo tentativo, ha perso il controllo della vettura all'uscita dell'ultima curva finendo violentemente contro le barriere distruggendo la propria Mercedes e creando la situazione che ha scatenato le polemiche per il mancato rallentamento di Max Verstappen nonostante l'esposizione delle bandiere gialle.

Un incidente che ha fatto temere il peggio per la velocità con la quale la vettura del finlandese è stata proiettata fuori pista toccando prima il muro che costeggia la pista e poi finendo la propria corsa contro le barriere di protezione; un inconveniente che costringerà i meccanici della casa anglo-tedesca a un lavoro extra visti gli ingenti danni riportati dalla Mercedes numero 77 completamente distrutta nella parte anteriore sinistra, quella che ha impattato contro il muro di protezione. Nessun danno fisico, invece, per Bottas: fortunatamente il finlandese non ha riportato danni e, dopo essere stato trasportato al centro medico per i controlli di routine, ha potuto fare ritorno nel paddock senza riportare nessuna conseguenza.

Nessun problema, quindi, per il pilota della Mercedes, ancora in lizza per il titolo mondiale con il compagno di squadra Lewis Hamilton; in Messico servirà una grande prova da parte di Bottas che dovrà cercare di guadagnare qualche punto o al massimo di non perderne più di 14 per impedire all'inglese di festeggiare il sesto titolo iridato della carriera. Il finlandese è pronto a mettersi alle spalle il brutto incidente che lo ha visto protagonista tornando in pista per dimostrare, in gara, di poter ancora giocarsi le ultime chance mondiali.