Andreas Perez non ce l’ha fatta. Il 14enne pilota spagnolo vittima di un grave incidente durante la seconda gara della categoria CEV FIM Moto3 di ieri sul circuito di Barcellona non ha vinto la sua gara più importante. Il triste comunicato che nessuno avrebbe mai voluto ricevere è arrivato questa mattina dal team Real Avintia che riporta la morte del pilota spagnolo.

Andreas non ce l'ha fatta

L’incidente è avvenuto subito dopo curva 5, nel tratto che porta alla curva 6, dove lo spagnolo è caduto e il gruppo che lo seguiva non ha potuto fare nulla per evitarlo. Tempestivi i soccorsi ma le condizioni di Perez sono apparse disperate già in pista dove è stato trovato incosciente, disteso nell’erba sul lato destro della pista. Trasferito in elicottero all’ospedale Sant Pau di Barcellona, il pilota spagnolo è stato dichiarato cerebralmente morto nel pomeriggio di ieri. Con un comunicato ufficiale la squadra del pilota spagnolo ha ufficializzato la notizia peggiore, dopo aver parlato nella giornata di ieri gravissimo danno cerebrale.

Andreas Perez era alla stagione di debutto nel Cev Moto3 con il team Reale Avintia Academy, dopo essersi fatto notare in PreMoto3 con il team di Alex Rins, e poi nell’European Talent Cup, dove ha vinto diverse gare ed era stato in lotta per il titolo sempre con il team Avintia, la struttura sportiva che quest'anno lo ha supportato nel salto di categoria. Sono state ore difficili nel paddock e per tutta la squadra che è sempre stato vicina alla famiglia del pilota. “Abbiamo perso un grande pilota, ma soprattutto una grande persona e ci mancherà moltissimo” scrivono il team e tutti i suoi sponsor nell’esprimere le più profonde condoglianze alla famiglia di Andreas.