Juan Manuel Correa – Foto Twitter
in foto: Juan Manuel Correa – Foto Twitter

Sono passati sette giorni dal terribile incidente di Spa-Franchorchamps che nel quale ha perso la vita Anthoine Hubert e le condizioni dell'altro pilota coinvolto nello schianto, Juan Manuel Correa, continua a destare preoccupazione: le condizioni del pilota del team Charouz, infatti, dopo essere stato trasferito a Londra per proseguire il suo lento recupero, sono peggiorate tanto da costringere i medici, a causa di una crisi respiratoria, a mettere l'americano in stato di coma indotto.

Le condizioni del pilota americano coinvolto nell'incidente di Spa

Un peggioramento del quadro clinico che desta preoccupazione anche se le condizioni dell'americano, come reso noto da un comunicato, seppur critiche rimangono stabili: "Onorando la sincerità e l’onestà che caratterizzano nostro figlio, desideriamo aggiornarvi sul suo stato di salute e sulle sue condizioni fisiche. Col passare del tempo, sono comparse nuove complicazioni a seguito del forte impatto che ha subito sabato in Belgio. Al suo arrivo a Londra, a Juan Manuel è stata diagnosticata la sindrome del distress respiratorio acuto. Questa è una lesione considerata comune in incidenti particolarmente violenti come questo. Sfortunatamente, questa lesione ha provocato la caduta di Juan Manuel in insufficienza respiratoria acuta. Juan Manuel è attualmente in un’unità di terapia intensiva specializzata in lesioni respiratorie. In questo momento è in stato di incoscienza indotta e sotto il supporto dell'ECMO. Juan Manuel è in condizioni critiche ma stabili" si legge nella nota.

Nonostante la difficile situazione vissuta da Correa, però, i genitori del pilota americano non dimenticano la famiglia Hubert al quale rivolgono ancora una volta un pensiero: "Innanzitutto, a nome di nostro figlio desideriamo ringraziare tutti, all’interno e all’esterno della comunità automobilistica, per i meravigliosi e premurosi auguri che abbiamo ricevuto, nonché i messaggi per una pronta guarigione. Siamo fiduciosi che Juan Manuel li esaminerà da solo una volta tornato a occuparsi dei suoi account sui social media. Siamo fiduciosi che nostro figlio ci possa stupire ancora, lottando con forza di volontà per riuscire a riprendersi. Cogliamo anche l'occasione per porgere le nostre condoglianze alla famiglia Hubert, i nostri cuori sono spezzati, possiamo solo immaginare cosa significhi provare un dolore del genere".