La Red Bull di Max Verstappen – Getty images
in foto: La Red Bull di Max Verstappen – Getty images

Il Gran Premio di Russia, ancor prima di iniziare, rischia di vedere uno dei protagonisti annunciati costretto alla rimonta partendo dal centro del gruppo: Max Verstappen, infatti, così come tutti i piloti motorizzati dalla Honda, sarà costretto a scontare una penalità in griglia a causa della decisione, da parte di Red Bull e Toro Rosso, di sostituire alcune parti della power unit con l‘introduzione della nuova ICE Spec 4 che però retrocederà di 5 posizioni sia l'olandese sia il suo compagno di squadra Alexander Albon oltre a Pierre Gasly.

Una decisione, quella di pagare la penalità nella gara di Sochi, maturata per non incorrere nell'handicap a Suzuka, tracciato di casa per la Honda sul quale la casa nipponica vuole essere protagonista potendo disporre di power unit a basso chilometraggio e sfruttando così la freschezza dei propulsori per cercare un risultato di prestigio. Così facendo però, a causa della sostituzione nelle power unit del motore a combustione, i due piloti Red Bull, Max Verstappen e Alexander Albon, così come Pierre Gasly della Toro Rosso, avranno 5 posizioni di penalità nello schieramento di partenza rispetto a quella che conquisteranno nelle qualifiche.

Kvyat partirà dal fondo dello schieramento

Peggio ancora, invece, andrà a Danill Kvyat: il russo, nella sua gara di casa, scatterà addirittura dal fondo in quanto cambierà tutti gli elementi presenti nella propria power unit vedendosi così retrocedere sull'ultima casella dello schieramento di partenza indipendentemente dal tempo siglato nella sessione di qualifica. Una gara, quella di Russia, che si annuncia già in salita per i piloti motorizzati Honda, abbonati alle penalità in questa stagione: la nuova Spec 4 di Verstappen, infatti, sarà la quinta ICE della stagione per l'olandese – con i piloti di Mercedes e Ferrari che sono ancora alla terza unità – mentre Kvyat e Gasly, invece, sono addirittura al sesto e al settimo motore a causa delle sostituzioni avvenute all'inizio dell'anno.