La pilota tedesca Sophia Floersch / Instagram
in foto: La pilota tedesca Sophia Floersch / Instagram

La Ferrari cerca donne pilota da inserire nella sua Driver Academy”. Una dichiarazione, quella del team principal Mattia Binotto, che a distanza di settimane continua a far discutere, o meglio ridere, visto che Sophia Floresh, la 19enne pilota tedesca del team Van Amersfoort Racing impegnata nella Formula 3 europea e balzata alla cronaca per il terribile volo in tribuna del 2018 a Macao, ha etichettato come semplice trovata pubblicitaria la ricerca annunciata come grande novità da Maranello.

La dichiarazione di Mattia Binotto fa ridere la Floresh

Nei giorni scorsi, le parole di Binotto hanno trovato spazio anche sul sito ufficiale della Formula 1 che, attraverso Twitter, ha condiviso la propria rivisitazione dell’argomento. Una review non sfuggita alla Floersh che, sotto al post della serie automobilistica, ha così replicato, aggiungendo alcune emoji che lasciano ben poco spazio all’immaginazione, a partire dalla faccina che, con la mano sulla bocca, prova a trattenere la sua risata.  “Che discussione – scrive la pilota – . È questo lo spirito della gente moderna?  Finché (noi donne, ndr) saremo solo uno strumento pubblicitario, nulla cambierà nel motorsport”.

Dobbiamo dimostrare che siamo uguali, come Michele Mouton aggiunge Floersh, identificando nella francese, ex pilota di rally e tra le poche donne ad aver vinto competizioni di serie iridate, il giusto esempio da seguire. La Mouton, del resto, è una grande ispirazione per molte altre sue colleghe, avendo addirittura sfiorato il Mondiale Rally del 1982 al volante dell’Audi Quattro, mancando il titolo di appena 12 punti contro il mito tedesco Walter Röhrl.