in foto: La Volkswagen Passat della Mann + Hummel

Le auto elettriche, che sembrano rappresentare il futuro delle quattro ruote, non sono ancora riuscite ad occupare un segmento importante di mercato: gli automobilisti, almeno per il momento, preferiscono i normali sistemi di alimentazione a diesel o benzina. Una scelta, però, che non fa che aumentare i livelli di inquinamento dell'aria, sempre più a rischio: l'idea per ridurre al minimo i danni causati dalle polveri sottili, però, esiste ed arriva direttamente dalla Germania.

Tre diversi filtri contro lo smog.

L'auto in questione, che sarà presentata al prossimo Salone di Francoforte e che si chiamerà Feinstaubfresser – letteralmente "mangia polveri sottili" -, è una Volkswagen Passat ibrida sviluppata dalla Mann + Hummel, società tedesca leader mondiale nel comparto del filtraggio. La vettura, alla quale presto si affiancheranno altri due esemplari firmati Bmw e Mercedes, sarà equipaggiata con tre diversi filtri. Uno è stato installato per ingoiare le polveri generate dal sistema frenante che sono fra le 5 e le 8 volte superiori a quelle legate alla combustione di un moderno veicolo equipaggiato con un'unità Euro 6 mentre il secondo filtro è quello che mangia le polveri sottili frutto della combustione. Il terzo filtro, invece, è dedicato all'abitacolo, per il quale viene assicurata anche una protezione dalle NOx e da altri residui potenzialmente tossici, come quelli di ammoniaca.

L'obiettivo della Mann + Hummel è quello di ridurre fino all'80% la dispersione degli agenti inquinanti, soprattutto nelle grandi città. Un'idea che potrebbe trovare posto non solo sulle automobili, ma anche su altri mezzi di trasporto: le applicazioni immaginabili riguardano anche i veicoli commerciali, i mezzi di trasporto pubblico, compresi quelli su rotaia. Il filtro può essere montato anche su veicoli ibridi ed elettrici, anche se grazie al sistema più spinto di recupero dell'energia in frenata la produzione di particolato è inferiore. La sperimentazione su strada è appena iniziata, ma presto il problema dello smog potrebbe essere, se non risolto definitivamente, almeno ridotto in maniera considerevole.