Charles Leclerc – Getty images
in foto: Charles Leclerc – Getty images

Nuova sfida all’orizzonte per Charles Leclerc. Il pilota della Ferrari ha annunciato la nascita del suo brand “Charles Leclerc”, un nuovo marchio che riporterà il nome del pilota monegasco nel mondo dei kart. L’ufficialità della notizia è arrivata dallo stesso pilota che, attraverso i social, ha rivelato il suo “ritorno” alle origini.

Leclerc: "Avrò un mio brand di kart"

Sono felice di annunciare che avrò un mio brand di kart – ha scritto su Instagram – . Ho iniziato a correre 18 anni fa sognando la Formula 1 e la maggior parte dei momenti migliori che ho vissuto nel motorsport sono legati ai tempi nei kart, oltre ad essere questo il luogo dove ho imparato di più. È bello essere di nuovo nel mondo del kart in un modo diverso e non vedo davvero l’ora di questa nuova sfida”. Il brand “Charles Leclerc” si affiancherà alla Birel, un’azienda italiana con sede a Lissone specializzata in karting nonché una delle case costruttrici più importanti della Formula Kart. Uno dei proprietari della Birel è Nicolas Todt, suo manager in Formula 1 nonché figlio del presidente della FIA Jean Todt.

Come anche altri suoi colleghi, Leclerc si lancia dunque in una nuova attività imprenditoriale, un’operazione analoga a quella che in passato aveva visto protagonisti anche Robert Kubica e Daniel Ricciardo. Più in generale, a puntare sul karting anche altri ex piloti di F1, come Ralf Schumacher, il fratello del grande Michael Schumacher, che probabilmente è stato uno dei nomi più importanti e interessanti degli anni più recenti ad abbracciare la questa sfida. Anche Ralf, infatti, ha creato una linea di prodotti, oltre a un racing team proprio, sfruttando il know-how del gruppo IPK. Volendo fare un altro nome, ad esempio, come dimenticare quello di Fernando Alonso che ha creato una vera e propria scuola di karting in Spagna, realizzando anche un tracciato di altissimo livello a Cayes, nelle Asturie, proprio accanto al suo Museo.