Charles Leclerc in pista con la Ferrari / Getty
in foto: Charles Leclerc in pista con la Ferrari / Getty

Charles Leclerc avrà a disposizione una nuova power unit a Interlagos, la quarta di questa stagione, che costerà al pilota monegasco una penalità di dieci posizioni sullo schieramento di partenza del GP di domenica prossima in Brasile. Leclerc disputerà regolarmente le qualifiche, poi gli verrà applicata la sanzione che, in ogni caso, lo obbligherà a scattare almeno dalla sesta fila. Il passaggio al nuovo motore arriva dopo i danni avuti all’unità utilizzata nel sabato di Austin che lo avevano costretto a montare una power unit usata e meno potente per il resto del fine settimana.

Nuovo motore, Leclerc penalizzato in griglia

A confermare il passaggio al quarto motore, il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, consapevole dello svantaggio che comporterà sulla griglia di Interlagos. “Sappiamo che montare una nuova power unit vuol dire subire una penalità in griglia ma se non altro ci aspettiamo di tornare ai livelli consueti di prestazioni e di poter lottare con spirito combattivo per chiudere in crescendo la stagione – dice Binotto alla vigilia del weekend – . Sarà importante per cercare la conferma del fatto che stiamo facendo progressi con la nostra vettura e per provare a portare questo slancio nel lavoro invernale. So che i nostri piloti e tutto il team sono assolutamente concentrati su questo.

Parlando poi di Austin, una “gara frustrante” nella quale la Ferrari “non è stata in grado di portare a casa il risultato che ritenevamo di poter raccogliere”, Binotto non ha nascosto il rammarico per come alla fine erano andate le cose in qualifica. “Sabato abbiamo perso una storica settima pole consecutiva con Sebastian Vettel per appena un centesimo, ma se non altro avevamo avuto la conferma che a livello di performance eravamo competitivi come sempre. Come passo gara, quello di Charles nel primo stint è stato mediocre, anche se la prestazione della sua vettura è tornata normale dopo il primo pit stop. Con lui cercheremo di lasciarci tutto alle spalle e di ripartire dal Brasile con questo nuovo propulsore”.