Una delle prime immagini della F1 2021 – Foto Twitter
in foto: Una delle prime immagini della F1 2021 – Foto Twitter

La Formula 1, nonostante la gara di Austin decisiva per l'assegnazione del titolo mondiale piloti, è già proiettata al futuro: nella giornata di apertura del weekend del GP degli Stati Uniti, infatti, Fia e Liberty Media hanno presentato le nuove vetture e il regolamento tecnico ed economico che entrerà in vigore dal 2021.

Diverse le novità che modificheranno la Formula 1, rendendola molto diversa da quella attuale: prima tra tutte l'istituzione del budget cap che fissa il tetto di spesa massimo a 175 milioni dai quali però saranno esclusi gli extra come marketing, ingaggio dei piloti, bonus, licenze, le tre persone più pagate del team e le attività non legate alla F1. Modifiche significative anche per quanto riguarda l'aspetto delle vetture stesse: tornerà l'effetto suolo e ci sarà un aumento del peso con le monoposto che passeranno dai 743 kg ai 768 kg a causa delle ruote da 18 pollici mentre l'aerodinamica sarà più semplificata con l'alettone anteriore senza i bargeboards e quello posteriore completamente rivisto. Caratteristiche che, secondo i calcoli della Federazione, faranno perdere circa 3 secondi sul giro ma garantiranno un maggiore spettacolo in pista favorendo i sorpassi.

Team e Federazione hanno trovato l'accordo anche sulla standardizzazione delle componenti: i team potranno usare il proprio design del cambio, mantenendo la stessa trasmissione per un certo periodo mentre le sospensioni idrauliche saranno bandite. Modifiche importanti subiranno anche i telai delle vetture con un abitacolo più ampio per non penalizzare i piloti più alti e miglioramenti a livello di sicurezza con un sistema di contenimento dei detriti attraverso delle membrane con un muso più lungo e parti laterali fortificate per non perdere pezzi ad ogni contatto. La novità delle regole sportive riguarda il numero dei GP : si arriverà a 25 gare, ma con weekend ridotto in soli 3 giorni con le attività del giovedì che saranno portate al venerdì mattina e due sessioni di prove nel pomeriggio mentre il coprifuoco sarà più stretto e non si potranno aggiungere parti nuove alle vetture che saranno esaminate all'inizio del weekend di gara. "È un sport con una tradizione unica, noi lo abbiamo rispettato per evolverlo con il mondo che cambia: vogliamo dare uno spettacolo ancora più grande ai tifosi. Questo è solo un punto di partenza dal quale continueremo a migliorare e ad aggiungere contenuti" ha sottolineato Chase Carey, consapevole che il futuro della Formula 1 è dietro l'angolo.