Il team principal Ferrari Mattia Binotto – LaPresse
in foto: Il team principal Ferrari Mattia Binotto – LaPresse

A Maranello si aspettavano un pilota veloce, ma davanti ai risultati raccolti in questa sua prima stagione sulla Ferrari, non c’è stato alcun dubbio sul rinnovo di Charles Leclerc. Così, questa mattina, la Scuderia ha deciso di annunciare il prolungamento del contratto del 22enne monegasco per le prossime cinque stagioni, ovvero fino al 2024. Un investimento a lungo termine che Leclerc si è assolutamente meritato, riuscendo – alla sua seconda stagione in Formula 1 dopo l’esperienza del 2018 con la Sauber – a conquistare dieci podi, incluse le due vittorie a Spa e Monza e ben sette pole (Bahrain, Austria, Belgio, Italia, Singapore, Russia e Messico) che lo hanno incoronato miglior poleman del 2019 davanti alle Mercedes di Lewi Hamilton e Vallteri Bottas con cinque pole ciascuno.

Binotto: "Insieme per scrivere la nuova storia del Cavallino"

Il Cavallino punta forte su Leclerc con un contratto che conferma come i vertici della Rossa vogliano scommettere sul giovane monegasco, il primo pilota del Principato a vincere un GP di Formula 1 nonché il pilota più giovane della storia di Maranello ad aver vinto una gara al volante di una vettura della Scuderia. Dopo ogni gara di quest’anno – ha ammesso il team principal Mattia Binotto – il nostro desiderio di estendere il nostro contratto con Charles è diventato sempre più evidente e la decisione significa che ora sarà con noi per le prossime cinque stagioni. Questo dimostra che Charles e la Scuderia hanno un futuro solido insieme”.

Charles – ha ricordato Binotto – fa parte dellaFerrary Academy dal 2016 e siamo più che orgogliosi dei risultati che stiamo ottenendo con i nostri giovani piloti. Siamo quindi molto lieti di poter annunciare che starà con noi ancora per molti anni e sono sicuro che insieme scriveremo molte nuove pagine nella storia del Cavallino Rampante”.