Una qualifica thriller, in peno stile Singapore: a spuntarla, alla fine, è stata la Mercedes grazie a un giro super di Lewis Hamilton, che ha permesso all'inglese di conquistare la partenza dal palo, particolarmente importante su un circuito cittadino come quello di Marina Bay. Al suo fianco, però, ci sarà Max Verstappen e non la Ferrari; una prima fila che è garanzia di spettacolo. Delusione per la Rossa che non va oltre il terzo posto con Sebastian Vettel che dovrà vedersela con l'inglese e l'olandese per la vittoria, il peggior scenario possibile per il tedesco, che avrà vicino a lui Valtteri Bottas. Peggio ancora la Rossa di Kimi Raikkonen che scatterà dalla quinta posizione davanti a Ricciardo. Bene la Force India che grazie a Perez partirà dal settimo posto precedendo Grosjean, il compagno di squadra Ocon e Hulkenberg.

Lewis Hamilto – Getty images
in foto: Lewis Hamilto – Getty images

Griglia di partenza

01 Lewis Hamilton Mercedes AMG
02 Max Verstappen Red Bull Tag Heuer
03  Sebastian Vettel Ferrari
04 Valtteri Bottas Mercedes AMG
05 Kimi Raikkonen Ferrari
06 Daniel Ricciardo Red Bull Tag Heuer
07 Sergio Perez Force India Mercedes
08 Romain Grosjean Haas Ferrari
09 Esteban Ocon Force India Mercedes
10 Nico Hulkenberg Renault F1
11 Fernando Alonso McLaren Renault
12 Carlos Sainz Jr Renault F1
13 Charles Leclerc Alfa Romeo-Sauber
14 Marcus Ericsson Alfa Romeo-Sauber
15 Pierre Gasly Toro Rosso Honda
16 Kevin Magnussen Haas Ferrari
17 Brendon Hartley Toro Rosso Honda
18 Stoffel Vandoorne McLaren Renault
19 Sergey Sirotkin Williams Mercedes
20 Lance Stroll Williams Mercedes

Q3 – Un giro record quello di Hamilton che strappa la pole position del Gran Premio di Singapore davanti a Max Verstappen. Delusione per la Ferrari che non va oltre il 3° tempo con Vettel, chiamato ancora una volta alla rimonta.

Q2 – Provano strategie diverse Ferrari e Mercedes con le Rosse che puntano sulle Ultrasoft mentre le Frecce d'argento optano per la Hypersoft: i tempi evidenziano come la scelta giusta sia quella di Hamilton e Bottas tanto che i due piloti di Maranello sono costretti a rientrare ai box. A rischiare, stavolta è Vettel, che però riesce a salvarsi con il 6° tempo mentre a guidare il gruppo c'è la Ferrari di Raikkonen. Esclusi, invece, Gasly, Ericsson, Leclerc, Sainz e Alonso.

Q1 – C'è Daniel Ricciardo a comandare il gruppo con le due Ferrari alle sue spalle. Chi rischia, però, è Lewis Hamilton che chiude 14° ad appena 2 decimi dalla clamorosa esclusione; il britannico, però, riesce a salvarsi. Gli eliminati, infatti, sono Stroll, Sirotkin, Vandoorne, Hartley e Magnussen.