Con Sebastian Vettel tagliato fuori dalla lotta per la pole position a causa della penalità ricevuta nella prima sessione di prove libere, erano rimasti i due Mercedes e Kimi Raikkonen a giocarsi la partenza dal palo: a spuntarla, tra i tre litiganti, è stato Lewis Hamilton, capace di fermare il cronometro sull'1:32.237. Al suo fianco ci sarà la Ferrari del finlandese nonostante il 2° tempo sia stato fatto segnare dal suo compagno di squadra Vettel che però scatterà 5° per la penalità ricevuta. Terzo, invece, Valtteri Bottas che aprirà la seconda fila insieme a Daniel Ricciardo. Vicino al tedesco della Rossa partirà Esteban Ocon, cliente sempre scomodo mentre dietro di loro ci saranno Hulkenberg, Grosjean, Leclerc e Perez che chiude la top ten.

Lewis Hamilton – LaPresse
in foto: Lewis Hamilton – LaPresse

Griglia di partenza

01 Lewis Hamilton Mercedes AMG
02 Sebastian Vettel Ferrari (-3 posizioni)
03 Kimi Raikkonen Ferrari
04 Valtteri Bottas Mercedes AMG
05 Daniel Ricciardo Red Bull Tag Heuer
06 Esteban Ocon Force India Mercedes
07 Nico Hulkenberg Renault F1
08 Romain Grosjean Haas Ferrari
09 Charles Leclerc Alfa Romeo Sauber
10 Sergio Perez Force India Mercedes
11 Carlos Sainz Jr Renault F1
12 Kevin Magnussen Haas Ferrari
13 Pierre Gasly Toro Rosso Honda (-20 posizioni)
14 Brendon Hartley Toro Rosso Honda (-20 posizioni)
15 Max Verstappen Red Bull Tag Heuer
16 Fernando Alonso McLaren Renault
17 Sergey Sirotkin Williams Mercedes
18 Lance Stroll Williams Mercedes
19 Marcus Ericsson Alfa Romeo Sauber
20 Stoffel Vandoorne McLaren Renault

Q3 – Lewis Hamilton si prende record della pista e pole position mettendosi nelle condizioni migliori per vincere anche la gara di Austin. Al suo fianco non ci sarà Vettel, nonostante il 2° tempo, a causa della penalità, ma Kimi Raikkonen con il tedesco a retrocedere in quinta posizione dietro a Bottas e Ricciardo.

Q2 – Vettel e le due Mercedes superano il taglio con le gomme Supersoft e così partiranno in griglia mentre Raikkonen ci riesce con le Ultrasoft: strategia diversificata per le Rosse che cominciano già a preparare la gara consapevoli della penalità del tedesco. Eliminati, oltre a Verstappen e alle due Toro Rosso che partiranno ultime, anche Magnussen e Sainz.

Q1 – Le due Mercedes partono subito forte prendendosi le prime due posizioni e lasciando le Ferrari ad inseguire. Problema per Verstappen che rompe la posteriore destra ed è costretto al ritiro, ma comunque qualificato per il Q2.  Eliminati, invece, Vandoorne, Ericsson, Stroll, Sirotkin e Alonso.