Jody Scheckter – LaPresse
in foto: Jody Scheckter – LaPresse

La famiglia di Jody Scheckter piange la scomparsa di Ila, figlia dell'ex pilota Ferrari e campione del mondo di Formula 1 nel 1979: la ragazza, 21 anni, è stata trovata senza vita nel proprio letto. A renderlo noto è un comunicato della famiglia che ha specificato come, negli ultimi mesi, la donna avesse "sofferto di epilessia che le aveva causato ansia e paura delle convulsioni"; ancora da chiarire le cause del decesso ma a causare la morte della giovane sia stata una overdose accidentale.

Due anni fa le era stato diagnosticato un tumore

Una tragedia che ha toccato profondamente la famiglia dell'ex pilota: alla ragazza, quinta dei sei figli del pilota sudafricano, era stato diagnosticato due anni fa un tumore al cervello e successivamente, proprio in seguito alla malattia, era stata sottoposta ad importanti interventi chirurgici. A settembre aveva deciso di presenziare insieme ai suoi genitori ed al resto della famiglia all'evento celebrativo organizzato dalla Formula 1 a Monza, in occasione del Gran Premio d’Italia, per festeggiare la ricorrenza dei 40 anni dal titolo mondiale conquistato dal padre. Questa occasione, viene scritto ancora nel comunicato, "è stata l’ultima volta che tutta la famiglia si è ritrovata unita ed insieme ha celebrato questo traguardo".

Un dramma per il pilota sudafricano, nato ad East London in Sudafrica. Jody Scheckter è stato uno dei piloti più acclamati degli anni '70; vincitore di 10 Gran Premi, è stato campione del mondo nel 1979 con la Ferrari ritirandosi nell'anno successivo. La famiglia della giovane donna, nella nota diffusa proprio in seguito alla sua scomparsa, ha chiesto di rispettare la privacy per la perdita e che, prossimamente, sarà celebrato un funerale di famiglia privato ed una commemorazione per on la sua breve vita.