La decima tappa della Dakar, la Haradh-Shubaytah di 534 km di speciale, non è iniziata nel migliore dei modi per Fernando Alonso. Lo spagnolo è incappato in un incidente poco dopo la partenza, cappottando con la sua Hilux Toyota mentre affrontava a gran velocità una duna. La vettura è rotolata più volte nella sabbia e fortunatamente, né Alonso né il suo navigatore, Marc Coma, hanno riportato particolari conseguenze.

Alonso, brivido alla Dakar

Il canale ufficiale della Dakar ha diffuso un video dell'incidente dal quale appare ben chiara la dinamica. Alonso surfava di traverso su una duna ed, evidentemente, non si aspettava che dopo lo scollino ci fosse una tale pendenza. La vettura è rotolata per ben tre volte, fermandosi sulle quattro ruote. Lo spagnolo è così ripartito ma l’imprevisto ha fatto perdere tempo prezioso all’equipaggio numero 310 che, al momento, viaggia senza parabrezza con circa 1 ora di ritardo.

Fernando Alonso si cappotta con la sua Hilux Toyota / Dakar 2020
in foto: Fernando Alonso si cappotta con la sua Hilux Toyota / Dakar 2020

L’intoppo, a due speciali dal termine della Dakar, manda dunque in fumo il sogno di concludere questo suo primo Rally Raid nella top ten. A pesare, oltre al ritardo accumulato oggi (in seguito al cappottamento, Alonso si è ritrovato a gestire la speciale dalla 61esima posizione malgrado la nona piazza da cui era ripartito dopo il piazzamento di ieri) e, nonostante il grande ritmo che ha dimostrato di saper tenere su questo genere di superficie, nella classifica generale pesano le quasi 2 ore e mezzo accumulate nell’incidente accaduto nel corso della seconda tappa. Con lo stage di ieri, era riuscito a risalire fino alla decima posizione nell’assoluta con un ritardo di 3 ore 17’23’’ dal leader Carlos Sainz (Mini).