Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Con il mondiale costruttori già nelle mani della Mercedes, il GP del Messico diventa decisivo per l'assegnazione del titolo mondiale piloti con Lewis Hamilton pronto a festeggiare, qualora dovesse guadagnare 14 punti sul compagno di squadra Valtteri Bottas, il suo sesto mondiale della carriera. Ad impedirglielo, però, ci saranno le due Ferrari di Sebastian Vettel e di Charles Leclerc oltre alla Red Bull di Max Verstappen con l'olandese che, sulla pista messicana, riesce a dare il meglio di sé.

Vettel a secco, solo due vittorie per Ferrari

Proprio la Ferrari è la scuderia favorita per la vittoria nonostante un tabù che sembra difficile da interrompere: la tradizione della Rossa sul tracciato messicano non è delle più favorevoli visto che, in 18 edizioni disputate, sono arrivati solamente due successi con il primo datato 1970 a firma Jacky Ickx mentre l'altro è merito di Alain Prost che nel 1990 portò il Cavallino davanti a tutti in quello che, ad oggi, rimane il secondo e ultimo successo della scuderia italiana in terra messicana. Una tradizione sfavorevole che coinvolge anche i piloti del team di Maranello con Sebastian Vettel che non è mai riuscito a vincere a Città del Messico – in 4 edizioni disputate – mentre Charles Leclerc, al suo primo anno in rosso, cercherà di centrare il successo al primo tentativo.

Sebastian Vettel – Getty images
in foto: Sebastian Vettel – Getty images

Il più vincente è Max Verstappen

Chi invece sembra dominare in Messico è Max Verstappen: l'olandese della Red Bull, grazie ai due successi ottenuti, è il più vincente nella storia del GP insieme ai grandi del passato come Jim Clark, Nigel Mansell e Alain Prost. Un primato, quello del giovane figlio d'arte, che potrebbe essere eguagliato da Lewis Hamilton, fermo all'unico successo ottenuto nel 2016: in caso di vittoria, infatti, l'inglese non solo metterebbe in cassaforte il titolo avvicinandosi ulteriormente al titolo mondiale, ma siglerebbe il record su un altro dei tracciati del mondiale entrando ancor di più nella storia della Formula 1.