Ci sono voluti solo 12 mesi dalla prima volta che si è seduto su un karting per salire fino alla cima del podio. Da quel momento ha vinto 11 delle 13 gare disputate ed è diventato la grande attrazione del motorsport nella regione del Medio Oriente in cui i motori e l'odore di gomma bruciata sono una passione. Rashid al Dhaheri ha solo sei anni ed è un vero prodigio.  Dopo aver terminato un allenamento in cui ha completato 110 km sotto la stretta supervisione del personal trainer, Paul Chatenay, alla BBC ha dichiarato con la sua voce infantile: "Mi piace andare veloce con la macchina e mi piace guidare". Rashid ha preso confidenza con i kart all’età di quattro anni ed ha collezionato rapidamente successi in serie e l'anno scorso in Italia ha sbalordito tutti arrivando terzo su trenta concorrenti in una corsa ostacolata dalla pioggia e vincendone un’altra.

È un grande tifoso della Ferrari di cui si è innamorato a prima vista e ha fatto dipingere la sua cameretta di rosso in omaggio a Maranello. Rashid  tornerà quest'anno in Italia una dozzina di volte per partecipare ad altrettante gare come trampolino di lancio nel mondo delle corse. Parlando di suo figlio, Ali Al Dhaheri ha dichiarato: "È molto concentrato su quello che vuole, conosce la Formula 1 e la maggior parte dei suoi piloti: noi siamo felici che stia già inseguendo un sogno a questa età".

Siamo di fronte ad una star indiscussa. Anche il “New York Times” si è occupato di lui. Rashid ha solo sei anni e, anche se medaglie e riconoscimenti non gli mancano, l’etichetta di grande promessa delle quattro ruote è già ben impressa su di lui. In bocca al lupo piccolo Rashid!