L'ultima apparizione con la sponsor Mission Winnow, per la Ferrari, è datata 26 maggio 2019: quello del GP di Monaco, infatti, fu l'ultimo corso dalla scuderia italiana con lo sponsor che, nel corso della stagione, tante polemiche aveva sollevato dopo le accuse di pubblicità indiretta a prodotti derivati dal tabacco e le relative rimostranze delle autorità australiane e delle associazioni dei consumatori. In Giappone, però, le monoposto di Sebastian Vettel e Charles Leclerc torneranno all'antico mettendo in bella mostra sulla livrea della SF90 il tanto discusso sponsor.

Una scelta, quella di far tornare sulla monoposto il marchio che fa parte del gruppo Philip Morris, destinata a far discutere ancora una volta: Mission Winnow, che debuttò proprio in occasione della gara di Suzuka 2018, farà quindi il suo ritorno non solo sulla livrea della vettura, ma anche sulle tute dei piloti oltre che nell'abbigliamento dei meccanici e all'interno del box del Cavallino a distanza di 5 mesi dall'ultima apparizione nella gara del Principato. Scomparirà quindi, almeno per la tappa nipponica, la dicitura "90 Years", omaggio alla ricorrenza Ferrari che proprio in questa stagione festeggia i suoi 90 anni.

La Ferrari con lo sponsor Mission Winnow – Ferrari
in foto: La Ferrari con lo sponsor Mission Winnow – Ferrari

La presenza dello sponsor legato alla multinazionale del tabacco è destinata a creare ulteriori discussioni; secondo diverse associazioni, infatti, la presenza di Mission Winnow sarebbe in contrasto con le norme sulle sponsorizzazioni legate ai cosiddetti prodotti "tabaccai", vietata espressamente dal regolamento della Formula 1. Mission Winnow e Ferrari si sono sempre difesi dalle accuse, ma la livrea della Rossa, nelle ultime 10 gare, era cambiata proprio per non creare discussioni; in Giappone, invece, tornerà all'antico mentre non è ancora certo se la scelta andrà avanti fino alla fine della stagione o se, nelle prossime gare, riapparirà il logo che festeggia i 90 anni della scuderia italiana.