Il KimyRing/ MotoGP.com
in foto: Il KimyRing/ MotoGP.com

Keke Rosberg, Mika Hakkinen, Kimi Rakkonen e Valtteri Bottas: sono solo alcuni dei piloti che hanno scritto la storia non solo della Finlandia, ma della Formula 1. Un paese, quello scandinavo, che può vantare una grande tradizione motoristica con ben tre piloti a diventare campioni del mondo e il quarto posto nella classifica dei paesi di maggior successo nel Circus con 50 Gran Premi vinti; stranamente, però, non c'è mai stato in calendario un GP della Finlandia.

La federazione studia la possibilità di ospitare la F1

Una situazione alla quale l'AKK, l'ente governativo nazionale dello sport finlandese, vuole ovviare: dopo aver preso l'impegno di ospitare la MotoGP a partire dal 2020, infatti, è allo studio anche la possibilità di correre una gara di Formula 1. Il circuito, il KymiRing situato 160 chilometri a sud est della capitale Helsinki, dovrebbe essere lo stesso ma con modifiche studiate appositamente per ospitare la massima serie delle quattro ruote. A confermare lo studio di fattibilità in atto è stato il CEO della AKK, Tatu Lehmuskallio, che ha dichiarato ai media del proprio paese: "La Finlandia ha una tradizione eccellente, unica nel motorsport. Lo studio ci fornirà conoscenze dettagliate su ciò che effettivamente richiede la competizione automobilistica ai massimi livelli e questo ci aiuterà anche ad organizzare meglio gli altri eventi dedicati allo sport motoristico".

L'obiettivo della federazione finlandese è quello di creare una mappa realistica da seguire per arrivare ad ospitare un GP di Formula 1 in Finlandia; un progetto concreto tanto che la stessa AKK avrebbe chiesto al Ministero dell'Educazione e della Cultura dei finanziamenti per portare a termine lo studio. Dovesse andare in porto il progetto la Formula 1 tornerebbe al nord dopo più di 40 anni di assenza con l'ultima edizione del GP di Svezia corsa nel 1978. Il circuito scelto per ospitare l'evento, dovrebbe essere completo all'80% prima dell'arrivo del motomondiale, con la fine definitiva dei lavori stimata entro la fine di giugno ottenendo così anche la gradazione FIA necessaria per ospitare la Formula 1. Sfumato il sogno Copenaghen, quindi, potrebbe essere la Finlandia a riportare le monoposto al nord sfruttando due testimonial d'eccezione come Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas.