Il pilota della Virgin Racing Sam Bird / Envision Virgin Racing Formula E
in foto: Il pilota della Virgin Racing Sam Bird / Envision Virgin Racing Formula E

La nuova stagione per la Formula E, la sesta per il campionato elettrico che riparte dall’Arabia Saudita e dalla vittoria conquistata dal britannico della Virgin Racing, Sam Bird, che sul cittadino di Ad-Diriyah ha vinto la prima delle due gare in programma in questo appuntamento inaugurale della stagione 2019/2020. Tra le novità di quest’anno, oltre all’ingresso di nuovi team e costruttori, anche alcune modifiche al regolamento sportivo, come quella che riguarda la potenza dell’attack mode, salita quest’anno di ulteriori 10 kW, per arrivare a 235 kW, che Bird ha saputo sfruttare al meglio in gara-1, autore di una grande rimonta dalla quinta casella in griglia di partenza.

Grande inizio per Porsche e Mercedes

Sul podio salgono la Porsche di Andre Lotterer e la Mercedes di Stoffel Vandoorne, dunque grande inizio per i due costruttori entrati quest’anno con una squadra ufficiale in Formula E. Quarta piazza per Olivier Rowland con la Nissan e-Dams, seguito dalla Virgin di Robin Frijns e dal rookie della Mercedes Nicky De Vries. Trovano un posto nelle prime dieci posizioni Edoardo Mortara con la Venturi e il britannico della BMW Andretti, Alexander Sims che, partito dalla pole, ha pagato sul ritmo di gara. Completano la top ten la Mahindra di Jerome D’Ambrosio e la Jaguar Mitch Evans. Sfortunato Jean-Eric Vergne, costretto al ritiro dopo un problema alla sua DS, come anche Daniel Abt, protagonista di un incidente nelle fasi finali della gara. La Formula E tornerà domani, con la seconda gara del weekend, al via alle 13.

Rrisultati dell'ex-Prix di Diriyah, Arabia Saudita