Design futuristico, alimentazione elettrica e tecnologia all'avanguardia: sono questi gli ingredienti che compongono Nissak IMk, il nuovo concept a zero emissioni svelato dalla casa giapponese che mostra la direzione del design e promuove la Nissan Intelligent Mobility, la visione del colosso nipponico su come i veicoli sono alimentati, guidati e integrati nella società. Realizzato su una nuova piattaforma EV, IMk non rappresenta solo una funzionale city car, ma anche un veicolo elegante che offre al conducente piacere di guida e sicurezza, riducendo lo stress di chi si mette al volante nel sempre più affollato ambiente urbano.

Linee fluide e tanta tecnologia a bordo

Caratterizzato da un'estetica minimalista, il nuovo concept Nissan IMk presenta linee fluide; paraurti, cerchi, pneumatici, finestrini, luci di coda, tettuccio e la verniciatura dello spoiler superiore attingono dai morbidi disegni in mizuhiki, la sottile corda fatta di carta di riso giapponese, mentre gli interni rappresentano al meglio la visione futuristica del marchio con l'assenza di comandi fisici – oltre allo start e al cambio – e le informazioni per il conducente, come velocità del veicolo e indicazioni del navigatore, che compaiono tramite un display senza cornice. Uno spazio, quello interno, dove rilassarsi grazie anche all'illuminazione interna capace di imitare lo schema a colori del display a seconda dei contenuti visualizzati e dove le informazioni personalizzate sono proiettate tramite schermate olografiche. Un'interazione, quella tra il veicolo e il conducente, sempre più intensa: IMk, infatti, può informare il conducente del miglior orario di partenza tramite smartphone, considerando delle variabili come ad esempio lo stato del traffico, aiutandolo così a gestire meglio i propri orari.

Il nuovo concept Nissan IMk
in foto: Il nuovo concept Nissan IMk

Lo sguardo rivolto al futuro

Nissan IMk rappresenta un ulteriore passo in avanti verso il futuro dell'automobile a guida autonoma; il nuovo concept, infatti, è dotato di tutte le ultime tecnologie come il ProPILOT Remote Park con funzionalità Valet Parking, gestibile da smartphone, capace di cercare autonomamente un posto per parcheggiare, dopo che conducente e passeggeri sono scesi dal veicolo e di tornare dal conducente quando questo è pronto a rimettersi in viaggio, oppure la tecnologia Invisible-to-Visible (I2V) grazie alla quale unendo informazioni trasmesse dai sensori esterni ed interni al veicolo con i dati provenienti dal cloud, il sistema riesce a tracciare le zone prossime al veicolo prevedendo quello che succederà dando così vita a una guida in modalità "umana" interattiva attraverso avatar che vengono visualizzati all'interno dell'auto.