Gina Maria Schumacher, 22 anni, a cavallo con la tuta Ferrari / Instagram
in foto: Gina Maria Schumacher, 22 anni, a cavallo con la tuta Ferrari / Instagram

Gina Maria Schumacher continua a dominare e soprattutto a stupire a cavallo. La figlia 22enne di Michael Schumacher, impegnata in questi giorni nell’Elementa Masters Premiere, evento di reining organizzato a Verona, ha vinto la competizione e anche lo show in costume. Per l’esibizione finale tutti i reiner hanno scelto un tema e la primogenita del sette volte campione di Formula 1 non ha avuto dubbi quando è stato il momento di prendere la sua decisione: tema Ferrari. Gina ha preparato con minuzia di particolari la sua tuta e l’abbigliamento del suo Libellicimo, il cavallo bianco che si è ritrovato a indossare i colori del “collega” rampante che corre sulle piste del Mondiale. Alettone in groppa e luci sui fianchi per il giovane equino che, una dopo l’altra, ha piazzato manovre di reining spettacolari, con Gina concentratissima pilota in rosso come il papà.

Gina: "Non avrei potuto scegliere altro tema"

Una scelta che, ha confessato dopo aver conquistato anche quest’ultimo trofeo, è stata praticamente obbligata. “Non avrei potuto scegliere altro tema che quello Ferrari per il mio costume. Siamo in Italia, rappresento la famiglia Schumacher e la Ferrari è un mito” ha spiegato Gina in una dichiarazione che non ha però lasciato spazio ad altri argomenti, nel rispetto della privacy del papà Michael che continua la riabilitazione dopo l’incidente sugli sci di quasi 6 anni fa.

Gina incanta tra sliding stop, spin e rollback, confermando un’abilità impressionante nel rodeo e la grande passione ereditata dalla mamma Corinna, campionessa svizzera di equitazione nonché una delle principali allevatrici a livello mondiale di cavalli per la monta western. Corinna ha un centro di allevamento a Givrins, in Svizzera, e un altro in Texas, dove ha anche due ranch. Gina, che ha seguito le orme della madre, è salita in sella a 9 anni, vincendo la sua prima gara a 13 e affermandosi a livello giovanile, sia nell’Europeo, sia nel Mondiale.

Adesso, a 22 anni, sta dominando nella categoria Non Pro. Una carriera radiosa, come del resto quella del fratello minore, il 20enne Mick Schumacher che ha invece deciso di calarsi al volante di una monoposto come il papà Michael. Vincitore nel 2018 della F3 europea, quest’anno è stato impegnato in Formula 2, entrando tra l’altro a far parte della rosa di giovani talenti della Ferrari Driver Academy. Per lui, lo scorso aprile, anche l’opportunità di provare la Ferrari SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc in Bahrain, un test che si è chiuso con il secondo tempo di giornata per Mick, alla scoperta di un mondo nel quale spera di approdare il prima possibile, senza però bruciare le tappe. “Non dimentico chi devo ringraziare, ovvero mio marito – ha detto Corinna in una recente intervista – .  Quando un giorno mi disse che sarebbe Gina sarebbe diventata più brava di me, la cosa non mi piacque. Diceva che nostra figlia aveva “più polso”, che io ero troppo carina mentre lei aveva carattere. Lui l’aveva già percepito, e aveva ragione”.