Doccia fredda (annunciata) per Lewis Hamilton al termine del Gran Premio del Brasile di Formula 1. Il pilota della Mercedes, già laureatosi campione del mondo, è stato penalizzato di 5 secondi a causa del contatto con Alexander Albon. Una sanzione che fa perdere al britannico, il terzo posto: Hamilton scivola così in settima posizione, cedendo il podio a Carlos Sainz.

Gran Premio del Brasile, perché Hamilton è stato sanzionato dopo il contatto con Albon

I commissari della Formula 1 hanno deciso. Penalità di cinque secondi per Lewis Hamilton al termine del Gran Premio del Brasile 2019, vinto da Max Verstappen. Il pilota britannico è stato punito per il contatto con Albon, che ha fatto finire la vettura di quest'ultimo in testacoda. Questa la nota ufficiale in cui si spiega la dinamica dell'accaduto: "La macchina n.23 (quella di Albon, ndr.) si trovava nella sua normale traiettoria. La macchina n.44 (quella di Hamilton, ndr.) ha cercato il sorpasso, ma non è stato in grado di spingersi abbastanza all'interno per perfezionare la manovra. Quando si è reso conto di non riuscire nell'intento, era troppo tardi per venirne fuori ed è avvenuta la collisione"

Hamilton chiede scusa ad Albon dopo il Gran Premio del Brasile

Lewis Hamilton nel post-gara ha ammesso con grande correttezza le sue colpe, scusandosi con il collega Albon: "Albon ha fatto un ottimo lavoro, è stato molto corretto nel modo in cui ha posizionato la macchina. Devo chiedergli scusa, ho cercato la manovra e ho visto il margine, ma poi lui ha chiuso. Onestamente è stata colpa mia". Ai microfoni di Sky Sport UK, il pilota anglo-thailandese ha dichiarato: "Pensavo fosse abbastanza lontano, e gli avrei lasciato spazio, ma non me lo aspettavo davvero. Ho avuto il contatto, ed è stato un peccato perché penso che Hamilton avrebbe potuto provare a sorpassarmi comunque in curva 1, perché aveva delle gomme più fresche e in quel momento era forte. Ma potrei dire di prendere gli aspetti positivi. Non credo che siamo stati fortunati. La battaglia con le Ferrari è stata buona".

Come cambia la classifica dopo la penalità ad Hamilton

La penalità comminata ad Hamilton inevitabilmente ha modificato la classifica. Il campione del mondo britannico piazzatosi al terzo posto, è stato "retrocesso" in virtù della sanzione di 5 secondi al settimo posto. Sull'ultimo gradino del podio dunque spazio a Carlos Sainz, con passi in avanti per Kimi Raikkonen (4°), Antonio Giovinazzi (5°) e Daniel Ricciardo (6°).