Flavio Briatore, 69 anni / Getty
in foto: Flavio Briatore, 69 anni / Getty

L’arrivo di Lewis Hamilton in Ferrari nel 2021 non piace a Flavio Briatore. L’ex manager di Benetton e Renault, nonostante i tanti scandali che continuano a ruotare attorno alla sua persona e alla presunta crisi di liquidità, ha voluto dire la sua sulle indiscrezioni che vorrebbero il britannico sulla Rossa in coppia con Charles Leclerc. “Stiamo parlando di un grandissimo pilota – ha detto Briatore riferendosi al sei volte campione del mondo – ma io aspetterei un po' prima di provare a prenderlo, perché magari un pilota del valore di Hamilton ce l'hanno già in casa ed è Leclerc”.

Briatore: "Io punterei su Leclerc"

Avere due piloti di grande valore nella stessa scuderia – ritiene l’imprenditore italiano – può essere un rischio visto anche cosa è successo quest'anno tra Vettel e Leclerc. Se il prossimo anno Leclerc continuasse il processo di crescita iniziato quest’anno, io punterei sul monegasco. Non dimentichiamoci che Hamilton in questi anni, vista la superiorità della Mercedes, ha potuto guidare molto sciolto e non ha quasi mai fatto errori ma sotto pressione sbaglia pure lui”.

Vettel in uscita ma niente gerarchie

D'altra parte, con il dubbio che Vettel possa decidere di lasciare alla fine del 2020 ("Nella prossima stagione capiremo quali sono le sue intenzioni" ha detto il team principal Mattia Binotto), la Ferrari ha tutta l’intenzione di voler blindare Leclerc nel 2021. Il grande interrogativo è però rappresentato da quelle che saranno le gerarchie interne alla squadra, già a partire dalla prossima stagione. Quest’anno il numero uno era Sebastian ma lo scontro tra i due compagni di squadra ha portato la Ferrari a riflettere sulle scelte future. “Ne parleremo meglio a gennaio – ha chiarito sempre Binotto ad Abu Dhabi – . A Charles consiglierei di non vedere come primo avversario il suo compagno di squadra, ma i rivali di altri team. È giusto che i due piloti partano sullo stesso piano anche se ci saranno momenti in cui bisognerà gestire le situazioni. E se Hamilton è interessato alla Ferrari non può che renderci orgogliosi. Prima però, faremo di tutto per impedirgli di vincere il settimo Mondiale”.