Andreas Perez – Foto Instagram
in foto: Andreas Perez – Foto Instagram

Una terribile incidente scuote il mondo delle due ruote: durante la seconda gara della Moto3 del campionato CEV, a Barcellona, il 14enne spagnolo Andreas Peres è caduto ed è stato investito dal gruppo che sopraggiungeva. L'episodio è avvenuto all’uscita della curva 5, nell’allungo che porta alla leggera piega sinistrorsa della curva 6 e poi alla chicane in salita 7-8; le condizioni del giovani sono apparse subito gravi e i soccorsi, arrivati in maniera tempestiva, hanno trovato Perez già incosciente nell'erba mentre la moto è stata sbalzata dall'altro lato della carreggiata.

Gravi lesioni cerebrali, ma il cuore batte ancora

Trasportato immediatamente all’Hospital Sant Pau di Barcellona, il giovanissimo pilota del team Reale Avintia ha riportato gravissimi danni cerebrali con i medici che continuano a mantenerne le funzioni vitali. A confermare la notizia, riportata dai media spagnoli, anche un tweet del team Team Avintia che, sul proprio profilo, ha fatto sapere che "Andreas Perez soffre lesioni cerebrali molto gravi, ma il suo cuore batte ancora". Un episodio che ha gettato nello sconforto tutto il mondo delle due ruote, strettosi intorno alla famiglia e al giovane pilota tanto che il profilo Instagram del giovane è stato preso d'assalto con messaggi di incoraggiamento e di supporto.

Quella di Andreas Perez è la prima stagione in nel FIM CEV Repsol Moto3; il 14enne spagnolo, negli anni scorsi, si era messo in mostra nelle categorie inferiori. A soli 9 anni era stato campione di Catalunia della classe 50, poi aveva corso nella PreMoto3 spagnola con il team di Alex Rins e lo scorso anno si era classificato quarto nella European Talent Cup con il team Reale Avintia, cogliendo due vittorie per passare poi al campionato CEV.